Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Notizie dalla giunta

Volontariato: Regione grata a donatori Afds Pordenone

Per il vicegovernatore prossimi giorni decisivi per capire andamento pandemia Sacile, 3 ott - Il Friuli Venezia Giulia si appresta a valutare una settimana importante per capire se la pandemia sarà in una fase di stabilità nel suo rettilineo finale, perché in questi giorni si potranno considerare gli eventuali effetti sulla curva dei contagi della necessaria e opportuna riapertura delle scuole: l'obiettivo del contenimento della pressione ospedaliera è stato fino ad oggi raggiunto ma l'appello alla responsabilità per chi non è ancora vaccinato deve risuonare forte. È stato questo, in sintesi, uno dei passaggi dell'intervento del vicegovernatore con delega alla Salute alla giornata di celebrazioni per l'Associazione friulana donatori di sangue Pordenone (Afds), ospitata dalla sezione di Sacile con l'aiuto di San Michele e San Odorico. La Regione ha ringraziato donatrici e donatori benemeriti per la continua disponibilità e sensibilità nel donare sempre in modo periodico, anonimo, gratuito e responsabile e per aver confermato il ruolo del volontariato come pilastro, assieme a tutto il sistema sanitario regionale, nella lotta alla pandemia. Il vicepresidente ha anche rivolto un apprezzamento ai vertici dell'associazione per essere riusciti a organizzare un evento in presenza, esempio della ripresa di una vita normale per niente scontata e legata all'osservanza delle regole, e per aver previsto nel programma anche la messa, simbolo di valori cristiani che, con rispetto ma determinazione, non devono essere sopiti. Il congresso provinciale, che si è svolto nel teatro Zancanaro, si inserisce nel programma dei festeggiamenti per il 65esimo anniversario di fondazione della sezione di Sacile e ha visto la presenza dei rappresentanti delle 39 sezioni che fanno capo alla sede centrale e delle associazioni consorelle di Fvg e Veneto. Il presidente dell'Afds Pordenone, Ivo Baita, ha reso noto che nel 2020 sono state registrate 8.337 donazioni di sangue intero, plasma e piastrine con un trend che si dimostra nuovamente positivo e confermato anche nei nove mesi del 2021. Nel suo intervento ha rinnovato la richiesta alla Regione per un nuovo Piano regionale sangue aggiornato alle esigenze e necessità attuali, la definitiva sistemazione delle problematiche con Insiel, ma soprattutto ha sollecitato la risoluzione della carenza di personale infermieristico nei vari centri di raccolta. Sono intervenuti inoltre al congresso, tra gli altri, il sindaco, il direttore del Dipartimento di medicina trasfusionale Andrea Bontadini, la coordinatrice regionale del sistema trasfusionale Cristina Melli, il presidente regionale Fidas Tiziano Chiarandini e il vice presidente nord-est Roberto Flora, il presidente della sezione di Sacile Quirino Messina. La giornata è iniziata con il corteo dei labari da piazza del Popolo, accompagnato dalla filarmonica di Sacile, che ha raggiunto il Teatro Zancanaro, dove è stata celebrata la messa, e si è conclusa con la consegna dei riconoscimenti a oltre 500 donatori che nel 2020 si sono distinti per numero di donazioni. ARC/EP/ma


In Evidenza

Potrebbe interessarti

Volontariato: Regione grata a donatori Afds Pordenone

TriestePrima è in caricamento