Volontariato: Roberti, ancora autoemoteca presso le sedi istituzionali

Udine, 17 nov - "Grazie alla grande famiglia dei donatori ho avuto l'occasione di sentirmi partecipe e dare un piccolo contributo con le iniziative che abbiamo promosso assieme e che desidero riproporre. Dare una mano vuole dire tanto perché l'associazione donatori compie un'opera importante, costante, ma spesso invisibile ai più: sono però centinaia e migliaia i casi in quel dono 'invisibile' salva la vita o rende migliore la vita di qualcuno".

Lo ha affermato l'assessore regionale Pierpaolo Roberti partecipando a Trieste alla 56ma "Giornata del donatore" organizzata dal consiglio direttivo dell'Associazione Donatori Sangue (Ads) di Trieste per ringraziare gli associati della loro disponibilità e sostegno alla comunità attraverso le donazioni. Nel ringraziare il presidente Ennio Furlani, il suo staff e i volontari, Roberti ha confermato di voler riproporre l'esperienza che ha portato qualche tempo fa l'autoemoteca davanti al Consiglio regionale per raccogliere le donazioni degli assessori, dei consiglieri e dei dipendenti. "Si tratta - ha aggiunto Roberti - di un'iniziativa che merita essere ripetuta davanti a altre sedi istituzionali non tanto per il numero di donazioni che potranno essere raccolte, ma per l'impatto comunicativo e di immagine che può avere per veicolare al meglio il messaggio dell'importanza del dono". ARC/EP
 



In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
TriestePrima è in caricamento