menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

200 nuovi Pesci nel Laghetto del Giardino Pubblico

Da oggi c’è un motivo in più per fare una passeggiata o un giretto nel giardino pubblico “Muzio de Tommasini” di via Giulia, tradizionale e frequentato polmone verde della nostra città. Su iniziativa dell’Enpa e in collaborazione con il Comune di...

Da oggi c'è un motivo in più per fare una passeggiata o un giretto nel giardino pubblico "Muzio de Tommasini" di via Giulia, tradizionale e frequentato polmone verde della nostra città.

Su iniziativa dell'Enpa e in collaborazione con il Comune di Trieste, nella ricorrenza di San Francesco d'Assisi, il Santo che la tradizione vuole come "l'amico degli animali", nelle acque del laghetto sono stati liberati oltre 200 piccoli pesci d'acqua dolce, rossi, bianchi e neri, che erano stati "salvati" nel corso dei lavori dall'Ente per la protezione animali e dai bambini che frequentano il giardino.

Dopo i lavori di risistemazione del laghetto, i piccoli pesci sono ritornati quindi nel loro habitat naturale, per nuotare in libertà e dare anche così un ulteriore tocco di colore e simpatia al giardino pubblico. Al ritorno in libertà dei piccoli pesci sono intervenuti il presidente dell'Enpa Francesco Urso, gli assessori comunali Fabio Omero e Emiliano Edera, i consiglieri Marino Andolina e Anna Mozzi, il Presidente della III Circoscrizione Andrea Brandolisio, il direttore dei Servizi di direzione generale-ufficio zoofilo Mauro Silla, nonché bambini, ragazzi e abitanti della zona.

"Con i ripristino del laghetto -ha detto l'assessore Emiliano Edera- i pesci rossi, tanto amati dai bambini, ritornano nel giardino pubblico per continuare ad essere una tradizionale e apprezzata presenza, per grandi e piccini"."Voglio ringraziare l'Enpa di Trieste -ha aggiunto a sua volta l'assessore Fabio Omero- per la disponibilità dimostrata in quest'occasione, che si aggiunge a tutte quelle situazioni di meritorio intervento a difesa e tutela degli amici animali".

Ufficio Stampa Comune di Trieste

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

"Brodo brustolà", antica ricetta della tradizione contadina triestina

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento