Lunedì, 21 Giugno 2021
Politica

Attivati canali social della Regione, primo tweet a "Parole O-Stili"

Serracchiani: «Sarà lo strumento per essere vicini ai nostri cittadini e per scambiarci delle opinioni»

«L'utilizzo dei social network da parte della Regione Friuli Venezia Giulia sarà lo strumento per essere vicini ai nostri cittadini e per scambiarci delle opinioni». Così la presidente della Regione Debora Serracchiani ha battezzato l'avvio del profilo istituzionale Twitter della Regione, dopo che lo scorso 15 febbraio è stato già attivato il profilo su Facebook.

L'occasione per l'avvio della nuova presenza istituzionale sui social è stata data dalla presentazione alla Stazione marittima di Trieste del "Manifesto della comunicazione non ostile", un decalogo di stile e di comportamenti che promuove la presenza civile e partecipata all'interno dei social e che combatte la violenza verbale perpetrata attraverso la rete. L'evento, nato da un'idea di Rosy Russo tradottasi nella collaborazione di 100 persone e poi di altre 250 sul web, è stato sostenuto dalla Regione Friuli Venezia Giulia e pienamente appoggiato dalla presidente della Camera dei Deputati Laura Boldrini che è intervenuta oggi alla giornata inaugurale di "Parole O_Stili", insieme al testimonial d'eccezione Gianni Morandi. «Un'iniziativa straordinaria che ha avuto una grande eco e che è molto importante», ha osservato Serracchiani.

La novità della presenza della Regione Friuli Venezia Giulia con un profilo istituzionale su Facebook e Twitter - e prossimamente anche su Instagram - è una scelta precisa. «Vogliamo avere un confronto con i cittadini - ha detto la presidente del Friuli Venezia Giulia -, vogliamo anche avere - perché no - dissenso laddove le cose non hanno funzionato come avrebbero dovuto e apprezzamento dove ci abbiamo azzeccato».

«Il primo tweet di #RegioneFVG durante #ParoleOstili per condividere insieme intenti e fondamenti di una comunicazione civile e partecipativa»: è il testo del tweet d'esordio del canale ufficiale Twitter della Regione Friuli Venezia Giulia, attivo da oggi. #RegioneFVG ha avuto il "via" oggi in concomitanza con l'intervento della presidente del Friuli Venezia Giulia Debora Serracchiani alla citata manifestazione, che ha segnato l'inizio di una mobilitazione contro il propagarsi dell' "hate speech", dell'odio e della denigrazione in rete attraverso i social network.

I canali social ufficiali "Regione FVG" rappresentano uno spazio di comunicazione fra le istituzioni e i cittadini che offrono informazioni sui servizi, i contributi, i bandi, gli eventi organizzati dalla Regione Friuli Venezia Giulia, oltre a curiosità e approfondimenti sulle specificità del territorio. Si tratta di spazi di dialogo e discussione che perseguono una comunicazione civile e collaborativa, per ascoltare le opinioni, rispondere alle richieste di informazioni, alle necessità e alle domande. Nell'ottica di una comunicazione rispettosa dei diritti e della dignità delle persone - proprio i valori su cui si focalizza in questi giorni la campagna di "Parole O_Stili" - l'Ufficio stampa e comunicazione della Regione Friuli Venezia Giulia, nel suo compito di moderatore del profilo, si riserva di cancellare tutti i contenuti che utilizzino un linguaggio volgare, promuovano attività illegali, violino il diritto d'autore o siano palesemente fuori argomento. Il canale Twitter #RegioneFVG (il cui tag è @regioneFVGit) è a cura dell'Ufficio stampa e comunicazione della Regione Friuli Venezia Giulia e segue l'attivazione, lo scorso 15 febbraio scorso, del profilo Facebook istituzionale.

Il progetto "Social Network Regione FVG" sarà ulteriormente sviluppato. Nell'ottica di rendere immediatamente fruibili le informazioni pubbliche e consentire la crescita di flussi relazionali con la cittadinanza, sono previsti anche l'attivazione su Instagram e il potenziamento del canale Youtube già esistente.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Attivati canali social della Regione, primo tweet a "Parole O-Stili"

TriestePrima è in caricamento