Domenica, 17 Ottobre 2021
Politica

Referendum, ex sindaco Cosolini: «Ora bisogna ripartire per una strada comune anche con chi ha scelto il no»

Il commento sui social dell'ex sindaco Cosolini sul risultato del Referendum Costituzionale

«La partecipazione è stata notevole, il risultato è netto e chiaro. Sul quasi 60% convergono motivazioni diverse: contrarietà alla riforma, schieramento massiccio di forze politiche che hanno chiamato al voto i propri elettori, un voto anti-Renzi. Ma il risultato c'è». Esordisce così l'ex sindaco Cosolini nella sua pagina Facebook commentando il risultato del Referendum Costituzionale.

Subito dopo ha espresso la sua opinione sulla riforma e di come la comunicazione abbia un valore diverso a seconda della posizione che si ricopre: «Resto convinto che questa riforma facesse bene al Paese ma ha prevalso qualcosa d'altro, qualcosa che non abbiamo capito e che è diventata una tempesta inarrestabile: ci sarà modo di parlarne. La comunicazione conta sempre meno di quanto vorremmo credere. .La realtà è che di questi tempi è facile comunicare quando assalti il fortino (ovvero i governi nella crisi ): slogans, messaggi secchi e duri, promesse, sogni ed è maledettamente difficile quando devi difendere e spiegare dal fortino le scelte di governo».

Infine conclude con ottimismo e fiducia nel futuro: «Ora bisogna ripartire, con pazienza e passione, non disperdendo il patrimonio di questa campagna e dialogando anche con molti che hanno scelto il no, ma con cui condividiamo valori e possiamo riprendere una strada comune. Molti, non tutti: perché c'è chi nel centro sinistra festeggia la sua idea di Costituzione, e a questi va il mio rispetto, ma c'è anche chi gongola per aver difeso con successo rendite di posizione, o perché ha "regolato" i conti con Renzi».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Referendum, ex sindaco Cosolini: «Ora bisogna ripartire per una strada comune anche con chi ha scelto il no»

TriestePrima è in caricamento