Martedì, 28 Settembre 2021
Politica

AAS1, Comune e LILT insieme per la prevenzione alla Bavisela

Sotto uno striscione che recita “Tutti insieme per la prevenzione”, saranno quasi 600 i “runner” a partecipare alla Bavisela Family indossando i pettorali con il messaggio “Prevenire è vivere!”, uno degli slogan del progetto nazionale “CardioRun – La salute del Cuore”

Una collaborazione che prosegue anche alla Bavisela 2015 quella tra l'Azienda per l'Assistenza Sanitaria n.1 Triestina, il Comune di Trieste e la Lilt, Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori, che coglieranno l'occasione, rappresentata dall'evento dedicato agli appassionati della corsa, per promuovere un messaggio rivolto alla prevenzione e alla promozione di comportamenti positivi per la salute.

LA CARICA DEI 600 - Sotto uno striscione che recita “Tutti insieme per la prevenzione”, saranno quasi 600 i “runner” a partecipare alla Bavisela Family indossando i pettorali con il messaggio “Prevenire è vivere!”, uno degli slogan del progetto nazionale “CardioRun – La salute del Cuore”.
Il gruppo, che si candida ad essere anche quest'anno il più numeroso dell'evento, sarà composto da dipendenti, volontari e simpatizzanti dell'Aas1, con una particolare rappresentanza del Centro Cardiovascolare dell'Aas1, della Lilt, del Comune di Trieste, dell'Azienda Ospedaliero-Universitaria "Ospedali Riuniti di Trieste", del gruppo "Gli amici di scritture Mal-educate", il laboratorio di scrittura creativa rivolto alle persone disabili e coordinato dallo scrittore Pino Roveredo e di numerose associazioni sportive.
Il progetto “CardioRun”, promosso a livello nazionale dall'Associazione Medici Cardiologi Ospedalieri e, a Trieste, dal Centro Cardiovascolare dell'Aas1, si affianca alle più importanti manifestazioni podistiche italiane per veicolare un messaggio incentrato sull'importanza di una corretta attività fisica per la salute che vede gli stessi cardiologi impegnati a dare il buon esempio partecipando alla corsa in prima persona.

LO STAND - L'attività di promozione e informazione avrà il suo punto centrale nello stand inserito nel Villaggio della Bavisela, dove i cittadini potranno ottenere informazioni sul tema della prevenzione dal personale dell'Aas1, della Lilt e del Comune di Trieste. Grazie al Centro Cardiovascolare sarà possibile farsi rilevare la pressione arteriosa, mentre gli speaker di RadioCity dispenseranno, in diretta, delle “pillole” di salute agli ascoltatori. Tra i progetti che i visitatori potranno conoscere presso lo stand ci saranno quelli del Dipartimento Dipendenze e di quello per la Prevenzione, incentrati sulle buone pratiche da attuare per tutelare la propria salute. Grazie alla collaborazione con il Comune sarà presentato anche il servizio “Amalia”, gestito da Televita spa, che dal 1997 è attivo con l’obiettivo di contrastare l’isolamento sociale degli anziani promuovendo la socializzazione, la salute e il benessere.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

AAS1, Comune e LILT insieme per la prevenzione alla Bavisela

TriestePrima è in caricamento