menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Accesa Oggi la Nuova Illuminazione Pubblica a Roiano

Dopo l’intervento del dicembre scorso a Barcola, nuove luci ora – nella medesima Circoscrizione cittadina - anche per Roiano. Prosegue così sul territorio comunale, passo dopo passo, senza trascurare le periferie e i rioni semi-periferici della...

Dopo l'intervento del dicembre scorso a Barcola, nuove luci ora - nella medesima Circoscrizione cittadina - anche per Roiano. Prosegue così sul territorio comunale, passo dopo passo, senza trascurare le periferie e i rioni semi-periferici della città, il Piano di rinnovo degli impianti di illuminazione pubblica stradale predisposto dal Comune di Trieste e messo in atto dalla Divisione Energia-Reti e Impianti di Illuminazione Pubblica & Semafori di Acegas-Aps.

Oggi pomeriggio (giovedì 24 febbraio), poco prima del tramonto, l'Assessore comunale allo Sviluppo Economico e Rapporti con la Società partecipate Paolo Rovis, il presidente della locale III Circoscrizione Sandro Menia e l'ing. Massimo Carratù responsabile della Divisione Energia di Acegas-Aps assieme ai tecnici dell'Azienda Diego Radin, Luca Vascotto e Fabio Bortolini hanno dato il via all'accensione dei nuovi impianti stradali del popoloso rione. Nuove luci illumineranno dunque da oggi largo Petazzi, via Barbariga, via dei Gelsomini, via dei Giacinti, dei Saltuari, delle Ginestre, via di Roiano, via Valmartinaga, via Montorsino, via Santa Ermacora, via Stock, andando a sostituire i precedenti 53 corpi luminosi ormai vetusti e fuori norma al pari dei loro sostegni.


I nuovi "punti luce" saranno invece ben 91, aumentando quindi numericamente quasi del doppio (+ 70%), garantendo un'uniformità di illuminazione alle diverse vie, oltre a ridurre notevolmente l'impatto ambientale grazie alla tipologia dei nuovi sostegni e agli impianti di alimentazione sotterranei.

Ciononostante, dal punto di vista "energetico" il nuovo impianto roianese avrà un consumo ridotto del 12% rispetto al precedente (57.500 kWh annui rispetto ai "vecchi" 65.000 kWh). Per cui, analogamente a quanto sta facendo il Comune di concerto con Acegas-Aps, procedendo a tali rinnovi in tutte le zone del territorio comunale, anche per l'intervento portato a termine oggi a Roiano può valere senz'altro il "motto" già "inaugurato" all'avvio dell'intero programma, e che l'Assessore Paolo Rovis ancora una volta ha ribadito: "Più luce, più sicurezza, meno consumi", una linea operativa e un impegno di rinnovo dell'illuminazione ma anche dell'aspetto stesso delle nostre strade per il quale il Comune spende circa 3 milioni di Euro l'anno.

Un impegno che, tra l'altro, non può che soddisfare in primo luogo le comunità abitanti e le istituzioni rappresentative dei diversi rioni; con le quali, anzi, molto spesso interventi e dettagli vengono valutati e concordati. Di ciò ha dato atto all'Amministrazione centrale, agli uffici dell'Assessore Rovis e alla stessa Acegas-Aps anche il presidente della locale III Circoscrizione Sandro Menia che ha ringraziato Comune e Acegas per il notevole sforzo posto in atto.

Per quanto concerne le tipologie dei nuovi impianti, esse sono analoghe a quelle recentemente installate in alcune altre zone, architettonicamente rilevanti, della città quali viale Miramare, Piazza Libertà, le Rive ecc. Dei 91 punti luce, 25 sono installati su sostegni di tipo decorativo, altri 25 con armature stradali su sostegno in acciaio, 16 su mensola a muro di tipo decorativo, 11 su sostegno piccolo di tipo decorativo, 6 fluorescenti, 2 proiettori stradali e uno a sei fiamme su sostegno di tipo decorativo (e proprio da quest'ultimo, alla confluenza fra la via di Roiano e la via Stock, è stato dato il "via" oggi pomeriggio all'accensione complessiva).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Torta rustica di polenta e verdure: la ricetta

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid: calano isolamenti e ricoveri, a Trieste 167 contagi

  • Cronaca

    Vaccini: sospese le prenotazioni per gli under 60

  • Cronaca

    La Croazia riapre ai turisti: ecco le regole

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento