Accoglienza clandestini, Fedriga (LN): «A Trieste spesi 11 milioni di euro nel 2015»

Il segretario della Lega Nord Fvg Massimiliano Fedriga in materia di immigrazione: «Inammissibile che la nostra gente sia costretta a pagare con i propri soldi e ponendo a rischio la propria incolumità»

«Milioni di euro regalati al business degli immigrati per trasformare gradualmente Trieste in una succursale di Bruxelles». Nuovo duro affondo del capogruppo alla Camera e segretario della Lega Nord Fvg Massimiliano Fedriga in materia di immigrazione.

«Pare che, nel solo 2015, l'accoglienza dei clandestini a Trieste sia costata complessivamente oltre 11 milioni di euro: denaro pubblico naturalmente sottratto alle famiglie bisognose di aiuto e a tutte quelle persone che, complice la crisi e le sciagurate politiche del Governo, si sono trovate senza posto di lavoro».

«Ritengo dunque inammissibile che la nostra gente sia costretta a pagare, con i propri soldi e ponendo a rischio la propria incolumità, la manifesta incapacità di un Partito Democratico attento solo a favorire quelle cooperative e quelle associazioni che si abbuffano con il business dei clandestini. Una vergogna - conclude Fedriga - che deve finire quanto prima».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blocco totale in Regione, ecco l'ordinanza di chiusura

  • Coronavirus: un caso sospetto a Monfalcone, ma il test è negativo

  • L'allarme coronavirus tra ordinanze, dubbi e chiusure: tutti gli aggiornamenti in regione

  • Forti dolori addominali e in stato d'agitazione, 19enne intossicato finisce a Cattinara

  • Coronavirus, dichiarato lo stato d'emergenza in FVG

  • Emergenza Coronavirus, chiude l'Università di Trieste

Torna su
TriestePrima è in caricamento