Lunedì, 18 Ottobre 2021
Politica

Acqua pubblica, Sel Fvg: «Non si scherzi su questo tema»

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TriestePrima

A livello parlamentare ieri è successo qualcosa di inaccettabile: il PD in Commissione ambiente ha offeso il risultato dal voto espressa da milioni di cittadini nel referendum del 2011 ed ha stralciato l'articolo che prevedeva l'istituzione della esclusiva gestione pubblica per il bene acqua.

A livello regionale, di fronte alla proposta di legge per il servizio idrico in discussione in consiglio, l'unico modo per evitare gli stessi errori è quello di votare i due emendamenti che abbiamo oggi depositato.

Con i due emendamenti infatti introduciamo:
- la garanzia del diritto all’acqua per tutti attraverso la fornitura senza oneri di 50 litri al giorno per persona
- l'impegno della Regione e gli Enti locali nel favorire ed incentivare l’istituzione di enti gestori di diritto pubblico a partire dai gestori esistenti.

Solo così potremmo dire di avere rispettato e dato seguito a milioni di cittadini, a partire da quelli del FVG".

Marco Duriavig, coordinatore regionale SEL
Stefano Pustetto, consigliere regionale SEL

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Acqua pubblica, Sel Fvg: «Non si scherzi su questo tema»

TriestePrima è in caricamento