rotate-mobile
Lunedì, 4 Marzo 2024
Bilancio comunale

"Più fondi per le periferie, sociale e ambiente": le proposte di At per il bilancio comunale

Contrari all’impostazione generale, i municipalisti presentano comunque delle proposte per migliorare il documento

Più fondi per le periferie, sociale e ambiente. Sono questi i punti su cui si basano le proposte di Adesso Trieste che ha giudicato il bilancio 2023-2025 "inadeguato". "Il documento infatti - si legge nella nota stampa - ricalca quello degli anni scorsi in termini di bassissimi investimenti pro capite per le circoscrizioni più marginali della città, oltre ad aumentare i fondi per l’ovovia e andare sempre di più verso l’esternalizzazione dei servizi e la delega di questioni importanti come l’efficientamento energetico e le fonti rinnovabili ai privati".

“Per Altura abbiamo considerato le richieste espresse dal Comitato di cittadini, e abbiamo proposto una serie di investimenti per un totale di 400.000 € - afferma Riccardo Laterza, Capogruppo di AT - Vogliamo promuovere la sicurezza stradale e la pedonalità, l’estensione dell'orario di apertura e l’abbattimento delle barriere architettoniche della Microarea, e l'installazione di bagni pubblici nel Giardino Falcone e Borsellino.

“Abbiamo chiesto fondi per la pedonalità e la qualità degli spazi urbani nelle aree di Barriera Vecchia: Largo Sonnino, Piazza Perugino, viale D’Annunzio - afferma Giulia Massolino, Consigliera di AT - Allo stesso tempo, ribadiamo il nostro impegno per il Mercato Coperto, chiedendo 200.000 € per la riqualificazione e anche 25.000 € per la promozione di eventi come il recente Farmers&Artists. Per Valmaura, altro rione dimenticato dall’Amministrazione, abbiamo chiesto la messa a dimora di alberature, sia in ottica di mitigazione del cambiamento climatico che per rendere più belli gli spazi urbani. Sempre sul verde pubblico, abbiamo chiesto di dedicare dei fondi per rendere pubblicamente accessibile la piattaforma GIS (Sistema Informativo Geografico) del verde pubblico, per consentire una maggior partecipazione della cittadinanza nelle scelte strategiche sul verde urbano.”

“Su Roiano abbiamo chiesto dei fondi per le azioni a contrasto del rischio idrogeologico, visto quanto avvenuto in via dei Moreri di recente. Poi, a sostegno del nostro Ordine del Giorno che era già stato fatto proprio dalla Giunta nella precedente variazione di bilancio, le risorse per il pedibus Roiano-Gretta, e la riqualificazione dei percorsi pedonali in Largo Roiano e via Stock - conclude il Consigliere di AT Kevin Nicolini - Anche per il sociale abbiamo chiesto dei finanziamenti per riattivare i piani di zona per l'inserimento lavorativo delle persone con disabilità e per l’annosa questione dell’educativa di strada in via Bonomo, a seguito della mozione approvata all’unanimità in VI Circoscrizione, motivo per cui ci aspettiamo un appoggio trasversale dell’emendamento”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Più fondi per le periferie, sociale e ambiente": le proposte di At per il bilancio comunale

TriestePrima è in caricamento