Politica

Aggressione Ausonia, M5S: «La Lega deve solo tacere e chiedere scusa»

«Il tentativo costante di Salvini e Fedriga, di confondere il problema della sicurezza con i temi dell'immigrazione è la peggior forma di strumentalizzazione», affermano i portavoce comunali e regionale del M5S, Menis, Patuanelli, Ussai

Duro attacco agli esponenti della Lega Nord Provinciali e Nazionali da parte del M5S.

In una nota stampa i portavoce comunali e regionale del Movimento Cinque Stelle, Paolo Menis, Stefano Patuanelli e Andrea Ussai: «La sicurezza è un bisogno primario del cittadino e le istituzioni pubbliche devono quindi garantirla».

«Va tuttavia precisato che in almeno due occasioni le forze di Polizia, riferendo in Consiglio comunale, hanno fornito dati non troppo preoccupanti sul livello di criminalità in città. Ad ogni modo sono evidenti gli effetti che i tagli alle risorse effettuati dai governi di centro destra e di centro sinistra sul tema sicurezza hanno provocato anche a Trieste». 

«La Lega, quindi, assieme a tutti i partiti che hanno governato e governano il nostro Paese, dovrebbero solo tacere e chiedere scusa ai cittadini. La soluzione non è quella di istituire le ronde ma ripristinare le risorse tolte negli ultimi anni alle forze di Polizia».

«Il tentativo costante del centrodestra e della destra, oggi rappresentata da Salvini e Fedriga, di confondere il problema della tutela della sicurezza dei cittadini con i temi dell'immigrazione e dei migranti rappresenta la peggior forma possibile di strumentalizzazione di temi che avrebbero bisogno di essere affrontati con intelligenza e buon senso, qualità che evidentemente mancano da quelle parti.

La Lega, che oggi sbraita con la bava alla bocca, cosa ha fatto nei molti anni in cui ha governato "Roma Ladrona"?"»

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aggressione Ausonia, M5S: «La Lega deve solo tacere e chiedere scusa»

TriestePrima è in caricamento