Politica

Alessio (UGL Polizia): Preoccupazione per le leggi a tutela dei malfattori...

Emblematico il caso del rapinatore dell'accetta che, ai domiciliari, è evaso tornando a delinquere in maniera grave

L'U.G.L. Polizia di Stato nella persona del Segretario Provinciale di Trieste Alessio Edoardo, si dice seriamente preoccupato per l'andamento delle decisioni della magistratura su provvedimenti, legalmente leciti, ma di difficile comprensione per noi e per i cittadini.

Nella fattispecie si fa riferimento all'episodio del 11/07 e riguardante l'evasione dai domicilari del "rapinatore dell'accetta" il quale dopo essere stato condannato a 6 anni di reclusione per varie rapine svolte nel Capoluogo armato di mannaia, aveva beneficiato, dopo solo 6 mesi, degli arresti domiciliari dai quali il giorno 11 ha deciso di evadere per tornare a delinquere e questa volta con maggior pericolosita'; infatti, armato di coltello ha cercato di rapinare l'ennesima tabaccheria, fra l'altro gia' visitata in occasione delle sue precedenti scorribande, ferendo questa volta all'addome il propietario  che ha cercato di reagire riconoscendolo subito.

Ora noi ci chiediamo se questi provvedimenti siano effettivamente beneficianti per la cittadinanza e per i condannati o siano presi con una certa leggerezza senza tener conto della pericolosita' delle persone.

La nostra fiducia per la Magistratura e' forte e incondizionata, ma questi episodi, crediamo, debbano essere evitati per la sicurezza di tutti i cittadini con una maggiore attenzione sui vari casi di applicazione legislativa in favore dei condannati che devono giovare di questi benefici di legge solo se non socialmente pericolosi per i cittadini.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alessio (UGL Polizia): Preoccupazione per le leggi a tutela dei malfattori...

TriestePrima è in caricamento