Altura, Salvati (PD): "3000 residenti trascurati dal Comune"

Il capogruppo della sesta circoscrizione del PD risponde alla proposta dei consiglieri Cason e Panteca (LD) che ventilavano l'ipotesi di un negozio automatizzato al servizio degli abitanti del rione. "Meglio di niente ma nessuna visione globale e presenza dell'amministrazione nelle periferie"

"Come successo in altre aree periferiche di Trieste – un esempio su tutti Rozzol-Melara, con il progetto Melara ancora fermo ai box – anche la zona di Altura pare essere inspiegabilmente trascurata dall’attuale Amministrazione comunale. Con una popolazione di più di 3000 residenti, Altura rappresenta un rione più popoloso di molti comuni del Friuli, che meriterebbe maggior attenzione da parte della Giunta". Lo dichiara il capogruppo del PD in sesta circoscrizione Luca Salvati, intervenendo sulla proposta dei consiglieri comunali Cason e Panteca (LD), che ventilavano l'ipotesi di un negozio automatizzato al servizio degli abitanti del rione.

Altura, Panteca - Cason (LD): "Attività commerciali scomparse, malcontento dei cittadini" 

Il rione

Come spiega Salvati "Ad oggi, eccetto che per la farmacia e la piscina, Altura risulta priva di servizi o di strutture. Alcuni anni fa, l'area dove una volta esisteva l'ex centro commerciale Coop Operaie è stata acquisita dall'imprenditore Saliasi, il quale ha manifestato l'intenzione di avviare un'attività polifunzionale per anziani. In data 22 marzo 2019, i residenti di Altura hanno organizzato un incontro pubblico al quale sono stati invitati anche i rappresentanti della Circoscrizione. In quella sede fu deciso di avviare una petizione, che ha portato a più di 1300 firme, volta a chiedere all'Amministrazione Dipiazza, di non concedere il cambio di destinazione d'uso del Centro Commerciale (ex COOP) e di intervenire per una corretta pianificazione territoriale ed urbanistica nella zona di Altura. A quell'incontro, al quale io stesso ho preso parte, erano presenti solo alcuni rappresentati del PD e del Movimento 5 Stelle. Nessun rappresentante del centrodestra, nè circoscrizionale nè comunale, si è presentato".

Il negozio automatizzato

"È di qualche giorno fa - continua l'esponente del PD - la proposta dei Consiglieri comunali del centrodestra, Cason e Panteca, di posizionare un negozio automatizzato, senza personale, aperto h 24 e pagabile attraverso contante o carta di credito. A Trieste si dice niente è niente e qualcosa è qualcosa, quindi rispetto al nulla, almeno la loro proposta è qualcosa, ma mi chiedo se questo possa essere il modus operandi di un’Amministrazione, che non ha nemmeno l’accortezza di partecipare con nessun rappresentante a incontri organizzati direttamente dalla comunità".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Inoltre - conclude il consigliere -, e questo prevedrebbe un’ulteriore capacità di visione che questa Amministrazione ha dimostrato più volte di non avere, su Altura bisognerebbe cercare di ipotizzare degli interventi, anche in sinergia con l’Ater, a partire da quelli piccoli e ordinari ad altri più importanti, quali reperire risorse cospicue come fatto dall’amministrazione precedente per la riqualificazione del rione di Melara, rivolgendosi anche all’Europa".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fvg circondato dalla paura: in Slovenia reintrodotta la quarantena, in Veneto restrizioni da lunedì

  • Come ottenere la carta d'identità elettronica a Trieste

  • Morto a soli 27 anni Nicola Biase, tenente dell'Esercito in servizio a Trieste

  • Caso positivo fa scattare una trentina di tamponi a Trieste: altri sette contagi

  • Scomparsa una bambina di sei anni in Carso: ricerche in corso

  • La Polizia Locale piange Sergio Zucchi, il vigile buono e dal grande impegno civico

Torna su
TriestePrima è in caricamento