Sabato, 23 Ottobre 2021
Politica

Ambulanza a Opicina, Giorgi a Grim: «Pessimo ex assessore ignora le mie 9 deleghe»

«La ricorderanno per aver affossato il Pd con fallimenti come il "Gioco del rispetto". Come delegato al patrimonio ho lavorato mesi per un gran risultato»

Non si fa attendere la risposta dell'assessore al commercio ed eventi correlati Lorenzo Giorgi alla segretaria regionale del Pd Antonella Grim, che lo accusava di aver "millantato" meriti non suoi riguardo alla nuova ambulanza di Opicina.

«La sempre sorridente consigliere comunale Grim - attacca Giorgi - ancora una volta, nonostante cinque anni di pessimo assessorato, dimostra di non conoscere le deleghe nell'amministrazione comunale. La Nostra dimostra di non sapere che, in questo momento, chi ricopre il ruolo di Assessore al commercio è altresì delegato al patrimonio (oltre ad ulteriori 9 deleghe). Proprio con questi uffici si è potuti arrivare, con uno sforzo davvero non comune, a portare a casa l'importante risultato per i cittadini».

«A dirlo - continua Giorgi - non è in questo caso l'assessore al patrimonio ma tutti quei protagonisti che ieri hanno avuto modo di portare questa testimonianza: dagli operatori del 118, alle associazioni del territorio, fino a tutti i cittadini.118 Opicina c'è da ieri perché il sottoscritto ha lavorato per mesi in collaborazione con gli altri enti e ha concesso loro quello spazio (gratuitamente). Probabilmente l'ex assessore, ricordata soltanto per il fallimento educativo del gioco del rispetto (già cancellato e sotterrato dalla stessa propria inutilità), abituata nel trend classico della sinistra di non riuscire a portare a casa nessun risultato, non sa ancora (dopo sei anni passati in comune) quali sono le peculiarità dell'amministrazione». 

«Peggio - aggiunge l'assessore - resta allibita dal fatto che che questa amministrazione centri quotidianamente un risultato dopo l'altro, dopo cinque anni di nulla assoluto dell'amministrazione che lei, come segretario regionale del partito principale di quella coalizione, che ha rappresentato. Parla con grande coraggio della regione, sì, proprio quella che ha varato una delle più disastrose riforme sanitarie penalizzando in primis Trieste, e che si è inventata la pazzia totale del numero unico con centrale a Palmanova, vero attentato alla salute dei cittadini».

«Svestendo i panni dell'assessore e riappropriandomi, momentaneamente, di quelli di esponente di Forza Italia - conclude Giorgi - non posso solo dire "lunga vita al segretario Antonella Grim" che ha permesso il de profundis del Pd con le sue pessime amministrazioni e relative scelte, tutte a danno dei cittadini che il prossimo anno sapranno bene ricordare chi nulla ha fatto, anzi che danni ha portato, per questa regione e per questa città»

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ambulanza a Opicina, Giorgi a Grim: «Pessimo ex assessore ignora le mie 9 deleghe»

TriestePrima è in caricamento