Lunedì, 17 Maggio 2021
Politica

Richiedenti asilo arrestati per spaccio di droga, Paglia (Pd): «Ringraziamento alle Forze dell'Ordine»

La Segreteria Provinciale del Partito Democratico di Trieste, Maria Luisa Paglia, sull'arresto dei richiedenti asilo a Trieste per spaccio di droga

In merito alla notizia relativa al fermo di 11 cittadini afghani, ritenuti responsabili di smercio di sostanze stupefacenti, la Segreteria Provinciale del Partito Democratico di Trieste, Maria Luisa Paglia, ha dichiarato:

«Quanto riportato dalla stampa locale odierna ci sprona ad esprimere tutto il nostro ringraziamento nei confronti delle Forze dell’Ordine e della Procura della Repubblica di Trieste. Grazie al loro sinergico e quotidiano impegno, ancora una volta, garantiscono la sicurezza della comunità cittadina».

«Il prezioso intervento della Polizia fa sì che le mele marce siano isolate ma questo non è sufficiente. È necessario che questi 11 richiedenti protezione internazionale, siano puniti secondo la legge e che la pena venga scontata fino in fondo. Ci rivolgiamo anche alla composita comunità di richiedenti protezione, ospite nella nostra città, affinché essa stessa si adoperi per arginare e denunciare chi sceglie di delinquere».

La Polizia di Stato di Trieste, coordinata dalla Procura della Repubblica giuliana, ha arrestato nelle scorse ore undici cittadini afghani, tutti richiedenti protezione internazionale, con l’accusa di spaccio di sostanza stupefacente, mentre altri due giovani facenti parte del sodalizio criminale sono ancora ricercati: centinaia i clienti, anche a minorenni (dai 14 anni), accertati nei due mesi di indagini della Squadra Mobile di Trieste, guidata da Marco Calì.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Richiedenti asilo arrestati per spaccio di droga, Paglia (Pd): «Ringraziamento alle Forze dell'Ordine»

TriestePrima è in caricamento