menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Asili nido, Brandi: «40 nuovi posti disponibili»

«La percentuale di accoglibilità sale fino al 61% rispetto alle domande pervenute, con un livello di copertura mai registrato in precedenza!»

Buone notizie per le famiglie triestine sul fronte della disponibilità di posti negli asili nido e marcata soddisfazione per gli ultimi sviluppi che si sono concretizzati in merito, da parte dell'Assessore comunale all'Educazione Angela Brandi che sul tema ha tenuto una conferenza stampa.
Novità positive che si sono sviluppate in questi ultimi giorni, proprio dopo l'uscita, lunedì 18 giugno, delle graduatorie definitive. «Graduatorie che – ha spiegato la Brandi – a fronte di 1093 domande pervenute e a un numero di complessivo di 1015 posti esistenti (tra nidi comunali, privati convenzionati, “spazi gioco” e “sezioni primavera”) nei quali però vanno compresi anche tutti quelli da ”conservare” per i piccoli che già frequentano il nido e devono concludere il ciclo, consentivano finora una disponibilità di posti per nuove iscrizioni relative all'anno 2018-19 corrispondente a 623 unità, pari al 57%».

«Un dato di per sé già discretamente positivo, stante che nella fase della graduatoria ancora provvisoria i posti disponibili si assestavano sui 576, pari in quel momento al 53% delle domande, rispetto ai quali siamo poi riusciti a realizzare un 4 % in più di accoglimenti. Ma l'ulteriore novità, che ci da un'ancor più grande e concreta soddisfazione – ha proseguito la Brandi -, è rappresentata dal recupero di contributi statali che proprio recentissimamente siamo riusciti a farci assegnare. Si tratta – ha spiegato – di fondi governativi della Presidenza del Consiglio dei Ministri risalenti ancora a un Decreto del 2015, poi assegnati per la parte di propria competenza alla Regione FVG e da questa redistribuiti alle diverse UTI. Spettando all'UTI “Giuliana” 161 mila Euro da suddividere fra i Comuni dell'ex Provincia, nell'ulteriore partizione 151 mila sono toccati a Trieste (10 mila a Muggia, mentre va detto che somme ancor più ridotte sono state devolute dai Comuni minori a nostro favore). Con questo discreto importo c'era la possibilità di attivare 20 posti in più negli asili nido convenzionati (nei comunali essendo ormai tutti i posti coperti), e abbiamo pertanto deciso in tal senso, aggiungendo con l'occasione un ulteriore pari importo di 150 mila Euro ricavato dal nostro Bilancio, con il che saranno in definitiva in totale 40 i nuovi posti disponibili nei nidi privati convenzionati con il Comune per l'anno 2018-19».

«In pratica, quasi come poter disporre di un nuovo asilo, visto che queste strutture di norma comprendono 40-60 posti. E sta di fatto – ha sottolineato l'Assessore Brandi – che con questi 40 nuovi posti la percentuale di accoglibilità sale fino al 61% rispetto alle domande pervenute. Con un livello di copertura mai registrato in precedenza!».
«E non va certo neppure sottovalutato il fatto che i posti nei nostri asili nido (e in quelli con noi convenzionati) possono costare al massimo 500 euro (nel caso di un Isee superiore a 40 mila Euro), cioè ben al di sotto dei prezzi praticati dai privati».
Ricordando infine come per questi nuovi posti le famiglie in lista d'attesa verranno quanto prima interpellate dagli Uffici (non appena definiti i necessari trasferimenti e passaggi burocratici fra Enti) e rimarcando come dall'inizio del mandato l'Assessorato all'Educazione sia riuscito a ricavare 50 nuovi posti nido complessivi, la Brandi ha concluso rivendicando a questa Amministrazione «una precisa e ben mirata attenzione rivolta alle famiglie e alle loro primarie esigenze».

asili brandi-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Fondo Ambiente Italiano: eletto il luogo più bello d'Italia

social

Torta morbida cioccolato e cannella: la ricetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento