Venerdì, 30 Luglio 2021
Politica

Assestamento di bilancio, Liva (Pd): «Oltre 330 milioni per rilancio dell'economia e turismo»

Lo ha detto il consigliere regionale del Pd, Renzo Liva, presidente della I Commissione al termine dei lavori della prima Commissione integrata

«Dopo tre giornate di lavori della I Commissione, abbiamo approvato una manovra corposa di ben 337 milioni che vanno a integrare quanto già finanziato con la Legge di Stabilità, per la maggior parte destinati agli investimenti, alle manutenzioni e al finanziamento delle grandi riforme intraprese, ma anche con significative risorse al mondo produttivo dell'industria del commercio del turismo». 

Lo ha detto il consigliere regionale del Pd, Renzo Liva, presidente della I Commissione al termine dei lavori della prima Commissione integrata che si sono conclusi lunedì 18 luglio con l'approvazione a maggioranza dei tre documenti all'esame, ossia il rendiconto 2015, l'assestamento di bilancio 2016 e il Documento di economia e finanza regionale 2017.

A conclusione dei Lavori, sono stati nominati i relatori dei provvedimenti che saranno approvati in Aula la prossima settimana e che sono stati individuati in Liva, Paviotti e Gratton per la maggioranza e Cargnelutti e Bianchi per l'opposizione.

Liva, che sarà relatore di maggioranza dei provvedimenti che saranno votati dall'Aula nella seduta in programma da martedì 26 a giovedì 28, ha condiviso con la Commissione l'opportunità di segnalare all'Ufficio di presidenza del Consiglio «la necessità di assicurare alle Commissioni (visto le nuove regole di contabilità e finanza connesse agli obblighi di armonizzazione di pareggio di bilancio che richiedono l'esame contemporaneo di ben tre corposi documenti contabili e politici) tempi più lunghi per l'esame e lo studio da parte dei consiglieri e per il confronto con la giunta». In questo senso Liva si è impegnato a scrivere una apposita nota al presidente Franco Iacop.

«Gli obiettivi politici fondamentali della maggioranza di centrosinistra - riassume Liva - si sono concentrati sul sostegno alle grandi riforme (Sanità ed Enti locali), nel dare maggior forza e competitività al nostro sistema soprattutto sul versante dell'accesso al credito, dell'adeguatezza delle nostre strutture e servizi turistici, del sostegno e innovazione della nostra agricoltura, di nuovi strumenti per intervenire nell'edilizia. E, ancora, dare priorità ai progetti che abbiano un'immediata cantierabilità e possano tradursi entro l'anno in bandi pubblici, nuove e immediate occasione di lavoro e reddito». 


Dunque si parte con risorse aggiuntive per la Salute per 29 milioni, per le Autonomie locali per 27milioni, 45 milioni per l'Agricoltura, 54 per Infrastrutture ed Edilizia, circa 44 milioni per l'Ambiente mentre vengono assicurate nuove e significative disponibilità anche per le attività produttive, la cultura, lo sport, il lavoro, la formazione e lo studio".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assestamento di bilancio, Liva (Pd): «Oltre 330 milioni per rilancio dell'economia e turismo»

TriestePrima è in caricamento