menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ferriera, senatore Battista: «Necessario riunire le realtà che chiedono con forza la chiusura»

Associazioni ambientaliste, Comitati e Gruppi di cittadini verso il coordinamento

«Ci vuole un cambiamento nell’azione portata avanti, con competenza e passione, dalle diverse realtà che, da anni, chiedono con forza la chiusura dell’area a caldo della Ferriera di Servola, perché non compatibile con le esigenze di salute dei cittadini tutti e neppure come le aspettative di sviluppo di una città che guarda al porto, all’innovazione, alla scienza, al turismo, alle industria sostenibile per il suo futuro».

«Un vero cambio di passo – afferma il senatore Lorenzo Battista, promotore dell’incontro “Città e Ferriera: convivenza (im)possibile” – necessario a riunire prima tutte le Associazioni ambientaliste e i Comitati e Gruppi di cittadini e poi per allargare il cerchio ad altre realtà associative, professionali, sindacali». 

Nel ringraziare tutti coloro che hanno partecipato, con proposte importanti, all’incontro - Associazione No Smog, Legambiente, WWF Trieste, Comitato 5 dicembre, Gruppo NIMDVM e Gruppo Basta Ferriera - e anche chi, seppure non presente, ha dato la disponibilità a intraprendere un’azione unitaria (Fare Ambiente e Circolo Miani), Lorenzo Battista ha accolto con entusiasmo la richiesta di assumersi l’onore e l’onore del coordinamento generale.

«A breve inviterò tutti (e magari già qualche altra realtà, che opera su territori vicini o in settori ambientali diversi) – conclude Lorenzo Battista – ad unirsi alla causa, sottoscrivendo l’istituzione ufficiale del coordinamento».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Fondo Ambiente Italiano: eletto il luogo più bello d'Italia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento