menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ater, Giacomelli (FdI): «Via Negri: case degli "orrori" con canoni al massimo»

«Lo stesso Ater, che appena lo scorso inverno definiva i lavori "pessimi", oggi inserisce il complesso nella classificazione di qualità più alta»

Edifici fatiscenti, classificati e pagati come abitazioni "di qualità", così il consigliere comunale Claudio Giacomelli definisce il comprensorio di via Negri e rende nota una segnalazione legata agli aumenti dei canoni Ater: «Tra i vari casi di segnalazioni che abbiamo ricevuto dai cittadini, è emerso anche il caso di Via Negri. Proprio il complesso Ater che il giornale locale aveva definito “Lo scandalo di Via Negri”, dove i residenti appena entrati lottavano per veder fatte le manutenzioni e le riparazioni di una serie di “orrori” costruttivi. Ebbene, nell’applicare la nuova legge regionale sugli affitti Ater, molti inquilini di Via Negri si sono trovati con i canoni aumentati in quanto il complesso è stato inserito nella classe massima di qualità dell’alloggio!»

«E questo - rincara il consigliere - nonostante a tutt’ora ci venga riferito di acqua nelle cantine, del blocco degli ascensori quando piove, di allagamenti nel portone visto che dalle facciate entra ancora acqua piovana, dell’ “esplosione” di tombini sempre quando ci sono precipitazioni, di caldaie non funzionanti e di problemi ai serramenti. Lo stesso Ater tuttavia, che appena lo scorso inverno definiva i lavori “pessimi”, oggi inserisce il complesso nella classificazione di qualità più alta, con conseguente aumento del canone. Una vera e propria beffa per gli inquilini».

Giacomelli segnala che il caso non è isolato: «E solo uno dei casi che riceviamo ma ormai è chiaro che la nuova legge regionale sta mettendo in ginocchio moltissime famiglie triestine. E va bloccata subito. Fratelli d’Italia Trieste prosegue la sua raccolta di firme per convincere la Regione a sospendere gli aumenti derivanti dalla nuova legge ed invita tutti i Triestini, e non solo i conduttori di alloggi Ater, a sostenere la raccolta firme per solidarietà ai nostri concittadini in difficoltà».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Festa della mamma: origini e curiosità

social

Giro d'Italia 2021: tre le tappe in Friuli Venezia Giulia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento