Giovedì, 5 Agosto 2021
Politica

Attività funerarie, nuova proposta di legge da Agnola (Pd)

«Attualmente manca chiarezza, anche in merito a questioni puramente tecniche, che nel caso della materia funeraria assumono particolare importanza e delicatezza»

«Sulla legge che regolamenta le attività funerarie serve chiarezza, sia su questioni tecniche, sia relativamente ai compiti che spettano ai Comuni in tale materia». A dirlo è il consigliere regionale del Pd Enio Agnola, che ha presentato una proposta di legge di modifica della legge regionale vigente in materia funeraria risalente al 2011.

«La legge attuale presenta alcuni punti non chiari. Infatti, nel corso dell'ultima seduta di assestamento si era provveduto a inserire alcune modifiche, ma il testo è stato a suo tempo stralciato per dare la possibilità al Consiglio di approfondire ulteriormente le eventuali ulteriori modifiche necessarie», spiega il consigliere. «Abbiamo cercato di migliorare il testo vigente in tutti quei casi - continua Agnola - in cui non vi era chiarezza, sia in merito a questioni puramente tecniche, che nel caso della materia funeraria assumono particolare importanza e delicatezza, sia in merito a questioni relative ai compiti dei Comuni che vengono specificate e migliorate».

«Ora la proposta di legge, che ha assorbito tutte le modifiche dello stralcio ed è stata ampliata con ulteriori approfondimenti, sarà riassegnata alla Commissione competente per il normale iter che mi auguro - conclude - possa concludersi in tempi brevi, proprio perché la norma risponde a bisogni e richieste condivise e specifiche».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Attività funerarie, nuova proposta di legge da Agnola (Pd)

TriestePrima è in caricamento