Politica

Autostrade, De Monte (PD): «Fedriga colto da furia nazionalizzatrice?»

«Le concessioni non si fanno con il copia e incolla, come crede qualcuno anche tra i ministri, ma vanno gestite in modo serio»

Isabella de Monte e Massimiliano Fedriga

«La tragedia di Genova impone evidentemente scelte nuove e forti sulle concessioni autostradali e sul rapporto tra pubblico e privato, ma le chiacchiere da bar che abbiamo sentito in queste ore da parte di illustri esponenti del M5S, della Lega e della destra, lasciano basiti».  Lo afferma l'eurodeputata del Pd Isabella De Monte, precisando che: «Anche in Fvg c'è chi, come il senatore Ciriani, colto da una furia nazionalizzatrice, si accoda a Salvini e chiede di rivedere tutte le concessioni per rimettere tutto in mano allo Stato».

Interrogativi

«In Fvg cosa ha intenzione di fare il presidente Fedriga? - si chiede l'eurodeputata - La concessione ad Autovie Venete è di suo gradimento o andrebbe cancellata con un colpo di spugna? Manterrà la società così com'è, con tutti i suoi occupati, oppure urge un restyling pure lì?». 

Le concessioni

Secondo De Monte «le concessioni non si fanno con il copia e incolla, come crede qualcuno anche tra i ministri, ma vanno gestite in modo serio. Al di là della propaganda facilona che questa maggioranza sta mettendo in piazza dopo una simile tragedia, in Italia servono risposte serie e provvedimenti concreti».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Autostrade, De Monte (PD): «Fedriga colto da furia nazionalizzatrice?»

TriestePrima è in caricamento