Politica

Bandelli e Rosolen (un'Altra Trieste): il Comune Impartisce ai Giovani Lezioni di Illegalita’

Pubblichiamo una nota stampa di Un'Altra Trieste: . Franco Bandelli e Alessia Rosolen commentano così l’uscita dell’Assessore Fabiana Martini che è pronta a venire incontro alle richieste dei contestatori che da giorni stanno occupando i locali...

Pubblichiamo una nota stampa di Un'Altra Trieste:

<<Quella che il Vice Sindaco Martini vorrebbe impartire ai giovani, è una lezione di illegalità bella e buona>>.

Franco Bandelli e Alessia Rosolen commentano così l'uscita dell'Assessore Fabiana Martini che è pronta a venire incontro alle richieste dei contestatori che da giorni stanno occupando i locali di Via del Sale.

<< E' un fatto gravissimo che il Vice Sindaco abbia pensato ad una convenzione per sanare un abuso che viola la proprietà privata e lede i diritti della collettività>>.

<< L'infatuazione della Giunta Cosolini per i cosiddetti contestatori - evidenziano Bandelli e Rosolen - da innocuo sbandamento si sta trasformando in una nociva complicità che rischia di gettare nell'anarchia questa città. Da domani infatti, chiunque potrà sentirsi autorizzato ad occupare immobili sfitti e attendersi legittimamente che il Comune gli proponga una convenzione per regolarizzare il tutto>>.

<< Speriamo quindi - proseguono Bandelli e Rosolen - che l'uscita della Martini sia solo un eccesso dettato dalla sua inesperienza politica e non il nuovo modello che verrà seguito dall'Amministrazione comunale per gestire i suoi immobili, Non vorremmo che proprietà privata e bene pubblico diventassero un optional in questa città >>.

<< Auspichiamo - concludono i due consiglieri di Un'Altra Trieste - che non solo il Sindaco smentisca i propositi del suo vice, ma agisca, così come gli è stato richiesto, per ottenere lo sgombero dei locali occupati e riportare ordine in una città che ha sopportato per settimane lo scempio di una tendopoli nella sua piazza più bella e le annesse manifestazioni di inciviltà che hanno vilipeso la storia e le istituzioni nazionali>>.

<< L'Assessore Martini - concludono - con le sue posizioni assesta uno schiaffo a tutte quelle associazioni che sono in cerca di spazi e che dal Comune non riceveranno un decimo dell'attenzione che un gruppo di abusivi sta ricevendo da questa Giunta. Davvero un pessimo messaggio a tutte le associazioni che onestamente rispettano le regole e portano avanti le loro attività>>.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bandelli e Rosolen (un'Altra Trieste): il Comune Impartisce ai Giovani Lezioni di Illegalita’

TriestePrima è in caricamento