Martedì, 16 Luglio 2024
Politica

Bandiere Jugoslave in corteo, Fratelli d'Italia: «Tito voleva annettere Trieste alla Yugoslavia»

Lo afferma in una nota postata sulla pagina facebook la sezione triestina di Fratelli d'Italia-Alleanza Nazionale

«Mentre noi eravamo in piazza con i tricolori, certi esseri umani hanno avuto il coraggio di sfilare per il centro città con la bandiera della Yugoslavia di Tito. Per noi triestini il primo maggio ha un altro significato rispetto ad altre parti nel resto d'Italia». Lo afferma in una nota postata sulla pagina facebook la sezione triestina di Fratelli d'Italia-Alleanza Nazionale.

«Il 1 maggio 1945 - continua il post - i partigiani titini entrarono in città e iniziarono i rastrellamenti e gli omicidi di tantissime persone. Infoibarono uomini delle forze di polizia e triestini, perché rei di essere italiani, a prescindere dal colore politico.... ed è questo il punto cruciale».

«In quel momento Tito - spiegano i componenti di Fratelli d'Italia -  voleva prendersi Trieste per annetterla alla Yugoslavia e quindi era fondamentale per lui eliminare qualsiasi persona o cosa che fosse italiana. Infatti così fece e furono giorni terribili, di terrore, di agonia per la nostra città».

«Lo schifo di queste persone - conclude il post - è indescrivibile. Siete semplicemente delle merde. TITO BOIA! ‪#‎Fdi‬ ‪#‎Trieste‬»

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bandiere Jugoslave in corteo, Fratelli d'Italia: «Tito voleva annettere Trieste alla Yugoslavia»
TriestePrima è in caricamento