rotate-mobile
Politica

Bertoli (Capogruppo Pdl in Consiglio Comunale): "Egregio Signor Sindaco..."

Riceviamo dal Capogruppo del Pdl in Consiglio Comunale Everes Bertoli e pubblichiamo:Egregio signor Sindaco, ho apprezzato molto la Sua appassionata difesa della maggioranza che ancor oggi non si rende conto di non essere più all’opposizione.E’...

Riceviamo dal Capogruppo del Pdl in Consiglio Comunale Everes Bertoli e pubblichiamo:

Egregio signor Sindaco, ho apprezzato molto la Sua appassionata difesa della maggioranza che ancor oggi non si rende conto di non essere più all'opposizione.
E' opportuno però fare un po' di chiarezza sulle responsabilità di chi ha deciso di rinviare ad oggi ogni decisione sulla variante 118.

Non è colpa nostra se le vostre promesse elettorali sono più volatili degli indici delle borse asiatiche. Non è responsabilità del PdL se nel Suo programma elettorale diceva chiaramente di voler avviare l'iter per la preparazione di un nuovo Piano Regolatore mentre - in piena campagna elettorale - il 18 aprile 2011 il capogruppo del PD (ed oggi suo assessore, ndr) informava il Consiglio comunale che: "è stato preso un impegno con il candidato Sindaco di centro-sinistra, Roberto Cosolini, affinché, in caso di vittoria alle prossime elezioni, il Piano sia corretto nelle parti critiche e sia portato al voto del prossimo Consiglio comunale entro la scadenza della salvaguardia". E proseguiva "?il Partito Democratico ritiene preferibile rinviare alla nuova amministrazione la conclusione dell'iter di questo Piano"
Non vi abbiamo chiesto noi di difendere e salvare la 118, lo avete deciso voi il 18 aprile 2011 anche con i voti di Un'altra Trieste, mentre oggi ci dite: scusate ma non eravamo a conoscenza che per approvare il PRG non basta il voto del Consiglio comunale ma bisogna aspettare il giorno dopo la pubblicazione da parte della regione sul BUR.
Complimenti per la serietà e l'ignoranza della legislazione in materia.
Il 18 aprile nasceva nel Consiglio comunale una nuova maggioranza (PD, Verdi, RC, Un Altra Trieste, UDC, Cittadini) che di fatto ha deciso la caduta delle salvaguardie ed il ritorno in vigore della 66 per un tempo indeterminato.
Ritengo che questa maggioranza volutamente non abbia verificato tutte le possibilità per evitare che ciò accadesse.
Questa delibera, che altro non fa che sancire il ritorno a pieno regime della variante 66, doveva esser presentata in giunta molto prima al fine di consentirne l'approvazione delle nuove direttive e delle salvaguardie prima del 6 agosto 2011. Invece si è perso deliberatamente del tempo ed il perché lo scopriremo presto. Questo doveva essere il primo atto della Sua giunta e non le assunzioni senza concorso per il Gabinetto del Sindaco o l'erogazione degli assegni di natalità anche ai cittadini comunitari privi dei requisiti previsti dal regolamento regionale. Anche perché già il 21 giugno, ben 20 giorni prima della Sua comunicazione fatta in Consiglio comunale, l'assessore Omero durante l'incontro pubblico nel rione di San Giovanni anticipava la volontà di ritirare la 118.
Bastava presentarla in giunta in quei giorni, approvarla rapidamente in Consiglio senza l'immediata esecutività e far partire ai primi di luglio l'iter delle nuove direttive e delle salvaguardie. C'era la possibilità ma non lo avete voluto fare. Volete il ritorno della 66 (Piano Cervesi ed una "finestra temporale" senza salvaguardie lunga non si sa quanto.
Si tratta di una scelta pericolosissima per il nostro territorio e Ve ne dovete assumere la totale responsabilità.
Per questi motivi dichiaro il voto contrario del gruppo PdL
Everest Bertoli (capogruppo PdL)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bertoli (Capogruppo Pdl in Consiglio Comunale): "Egregio Signor Sindaco..."

TriestePrima è in caricamento