Politica Piazza Attilio Hortis

Biblioteca di piazza Hortis, Coricciati (Pd): «Approvata mozione per consultazione volumi "prigionieri"»

Sono 250mila i libri "congelati" a palazzo Biserini, chiuso da tempo a causa di un cedimento dei soffitti

Palazzo Biserini

Il Palazzo Biserini di piazza Hortis, già sede della Biblioteca Civica, è chiuso da tempo a causa di un cedimento dei soffitti, ma qualcosa sta per cambiare. Marina Coricciati, consigliera del Pd nella IV Circoscrizione, ha presentato una mozione, approvata in data 28 novembre, per sbloccare e rendere consultabili i 250.000 volumi «prigionieri dei locali di piazza Hortis 4».

«Ho raccolto - spiega Coricciati - continue segnalazioni dei nostri concittadini, sia sul quotidiano locale che giornalmente nella sede della biblioteca in via Madonna del Mare 13, ho quindi presentato questa mozione (firmata da tutto il gruppoconsigliare Pd), in cui chiedevo non solo di rendere i volumi consultabili, ma anche di spostare gli stessi in altro luogo aperto al pubblico e facilmente raggiungibile con i mezzi pubblici».

«Nella mozione - continua la consigliera - si chiede anche che, fino a che tale trasferimento non sarà completato, il Comune preveda l'annullamento del costo del prestito interbibliotecario di quei volumi che non sono più reperibili a Trieste causa la chiusura di Palazzo Biserini, e di provvedere con urgenza alla messa in sicurezza degli spazi inaccessibili dello storico palazzo di piazza Hortis e alla sua riapertura al pubblico. Voglio quindi ringraziare il Partito Democratico cui appartengo per aver sostenuto la mozione, e la Lista civica Trieste Cambia, il Movimento 5 Stelle e Forza Italia per averla votata favorevolmente. Spero - conclude - che con il voto di ieri sera ci sia una svolta virtuosa e dinamica in merito alla politica culturale di Trieste».

Il capogruppo PD della IV Circoscrizione Alberto Fileti aggiunge: «è positivo che sia questa l’attenzione rivolta dalla Circoscrizione a un’istituzione cittadina importante come Palazzo Biserini. Magari i fondi per fare di più si sarebbero potuti trovare nella recente variazione milionaria di bilancio, ma si spera che, ai lavori del piano terra, attuazione di progetti già approvati, seguano rapidamente quelli del secondo a tutela dei cittadini e dei libri».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Biblioteca di piazza Hortis, Coricciati (Pd): «Approvata mozione per consultazione volumi "prigionieri"»

TriestePrima è in caricamento