Bilancio comunale, Cason: «675 milioni di stanziamenti e niente aumenti di tasse»

«Finalmente possiamo far partire le vendite di immobili e partecipazioni azionarie nel 2018 per complessivi 53 milioni di euro»

Roberto Cason, Presidente commissione Bilancio del Comune di Trieste, diffonde una nota riguardante il bilancio comunale appena approvato, comunicando che i differimenti sono stati conseguenti «alla recente campagna elettorale (diversi consiglieri comunali erano candidati per il consiglio comunale). Il bilancio previsionale e il documento di programmazione economica 2018/2020, il documento più importante del Comune, per l’anno 2018, vede 675 milioni di stanziamenti».

Secondo Cason, dopo i tre mesi e i 40 giorni di gestione provvisoria «In cui il Comune può operare unicamente nei limiti dei corrispondenti stanziamenti di spesa dell'ultimo bilancio approvato e può disporre pagamenti solo per l'assolvimento delle obbligazioni già assunte, delle obbligazioni derivanti da provvedimenti giurisdizionali esecutivi e di obblighi speciali tassativamente regolati dalla legge, per le spese di personale, per le sole operazioni necessarie ad evitare che siano arrecati danni patrimoniali certi e gravi all'ente, finalmente possiamo far partire le vendite di immobili e partecipazioni azionarie nel 2018 per complessivi 53 milioni di euro».  

«Tra questi - continua il presidente -, 35 milioni di euro per la vendita di palazzo Carciotti, Casa don Marzari, parcheggio di via Giulia e altri immobili) e € 17 milioni di azioni Hera: alienazioni finalizzate all'esecuzione di importanti opere pubbliche tra cui la messa a norma delle scuole e nidi, nuovo mercato ittico, case di riposo, Porto vecchio, rifacimento campi sportivi, palestre, piscina e tanto altro ancora, per complessivi: 66 milioni per opere pubbliche nel 2018, 64 milioni per il 2019 e 39 milioni per opere pubbliche previste nel 2020».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Presentiamo così alla città di Trieste un bilancio sano, in equilibrio e senza aumenti di tasse, questo è il motivo principale per cui la maggioranza, tutta compatta, ha deciso di non presentare emendamenti confermando così la piena fiducia alla Giunta Dipiazza. E, proprio per mantenere gli equilibri e le scelte politiche a seguito di un incessante lavoro degli ultimi mesi da parte della maggioranza e della Giunta, è stato deciso di non accogliere emendamenti da parte dell'opposizione».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente mortale davanti al Red Baron: deceduta una ragazza di 22 anni

  • Stop al pieno oltre confine: la Slovenia mette il Fvg in zona rossa

  • La Slovenia blocca i viaggi all'estero

  • Il ricordo di Sara, vittima della strada a soli 22 anni: "Un'anima pura"

  • Scuole, didattica a distanza al 50%: la nuova ordinanza di Fedriga

  • Piazza Libertà blindata: raffica di scontri tra manifestanti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TriestePrima è in caricamento