Martedì, 28 Settembre 2021
Politica

Bolzonello: «Mini-Rigassificatore Progetto Strategico»

Presentato il progetto dell'impianto di Monfalcone «Finalmente un progetto di respiro strategico, capace di affrontare il tema complessivo della competitività del nostro sistema delle imprese e quindi della competitività territoriale del Friuli...

Presentato il progetto dell'impianto di Monfalcone

«Finalmente un progetto di respiro strategico, capace di affrontare il tema complessivo della competitività del nostro sistema delle imprese e quindi della competitività territoriale del Friuli Venezia Giulia». Lo ha detto il vicepresidente della Regione e assessore alle Attività produttive, Sergio Bolzonello, che ha partecipato oggi a Monfalcone alla presentazione del progetto di un mini-rigassificatore da realizzare nell'area industriale della città, promosso come capofila dalla bulloneria SBE-Varvit del Gruppo Vescovini.

Il progetto del mini-rigassificatore è inserito in un accordo volontario firmato oggi con il ministero dell'Ambiente dal Gruppo Vescovini di Monfalcone, da anni impegnato sul fronte ambientale con interventi nei settori delle energie rinnovabili, della riduzione delle emissioni così come delle materie prime impiegate nel ciclo produttivo e dei rifiuti industriali.

Il documento è stato sottoscritto dal presidente del Gruppo, Alessandro Vescovini, e dal direttore del ministero dell'Ambiente, Corrado Clini, presenti numerosi amministratori locali e il presidente regionale di Confindustria, Giuseppe Bono.

Nell'accordo sono previste diverse azioni, tra cui il mini-rigassificatore, per ridurre le emissioni di carbonio abbassando nello stesso tempo i costi dell'energia per le industrie del territorio. «Così si dimostra - ha detto Clini - come sia possibile coniugare efficienza ambientale ed efficienza economica, quindi maggiore competitività: le imprese possono essere protagoniste di questa sfida».

«Siamo di fronte - ha detto ancora l'assessore Bolzonello - a un progetto che guarda al futuro, che dimostra visione, che dà una scossa al sistema delle imprese nel suo complesso. Ci sono certamente singole aziende che riescono a stare sul mercato, ma è oggi il sistema territoriale del Friuli Venezia Giulia che non ha più questa capacità, come dimostra purtroppo il caso Electrolux».

Ecco perché la Regione sta preparando un vero e proprio Piano di sviluppo industriale. «Non uno dei tanti studi che restano in qualche cassetto - ha voluto precisare Bozonello - ma un Piano destinato ad approdare nell'aula del Consiglio regionale in marzo, a diventare legge con una cospicua dotazione finanziaria».

Nel Piano saranno individuate poche e chiare linee di intervento, da tre a cinque, per affrontare i "nodi" della competitività territoriale del Friuli Venezia Giulia. Il progetto del mini-rigassificatore, ha confermato oggi Bolzonello, rientra sicuramente in questa strategia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bolzonello: «Mini-Rigassificatore Progetto Strategico»

TriestePrima è in caricamento