menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Dipiazza da Forza Nuova, Buttò (Liberi e Uguali): «Destra "istituzionale" triestina corteggia il voto dell'estrema destra»

«Ricordiamo al Sindaco che fascismo non è un’idea, il fascismo non può e non deve avere agibilità politica»

«Il Sindaco Roberto Dipiazza si è recato questa mattina al comizio di Forza Nuova prendendo la parola con un intervento di saluto. Continuiamo a vedere pezzi della destra "istituzionale" triestina corteggiare il voto dell'estrema destra. Non per nulla un consigliere comunale "sovranista", candidato ed eletto tra le fila della Lega e trasmigrato proprio nel movimento neofascista Forza Nuova, è ancora di fatto parte integrante della maggioranza che sostiene questa Giunta». Così afferma Federico Buttò (Liberi e Uguali).

«Ricordiamo al Sindaco che fascismo non è un’idea, il fascismo non può e non deve avere agibilità politica: ai fascisti abbiamo già concesso troppo, legittimando azioni e politiche che violano i più fondamentali diritti umani».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

"Brodo brustolà", antica ricetta della tradizione contadina triestina

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid: 277 casi e sette decessi, calano ricoveri e isolamenti

  • Cronaca

    Ristori per far fronte alla crisi, le osmize riceveranno 700 euro

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento