menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Caccia, Revelant (Ar): «Deroga per gli uccelli che danneggiano la pesca»

«Cormorani e corvidi stanno mettendo in grossa difficoltà segmenti basilari nel nostro sistema economico, concedere facoltà di sparare è buon senso»

«Infestanti. Portatori di malattie. Pericolosi per la salute pubblica, dannosi per le colture e per la pesca. Cormorani e corvidi stanno flagellando la laguna e alcune zone della nostra regione, condizionando fortemente la pesca di allevamento e quella sportiva, mettendo in ginocchio anche il settore agricolo. Chiedo alla Giunta regionale di prendere in considerazione un provvedimento ad hoc, concedendo il prelievo in deroga di questi uccelli. Stop ai ricatti delle associazioni ambientaliste, il prelievo in deroga deve essere riattivato per i corvidi ed esteso ai cormorani».

Così Roberto Revelant, consigliere regionale di Ar, nell'annunciare un'interrogazione a risposta immediata da discutere in Consiglio regionale in questi giorni. «Cormorani e corvidi stanno mettendo in grossa difficoltà segmenti basilari nel nostro sistema economico, e per questo chiedo che venga concessa la possibilità di abbattere queste specie anche in periodi in cui, calendario alla mano, non si potrebbe sparare. Questi uccelli devastano campi e coste, saccheggiano colture e valli da pesca e rappresentano una minaccia costante sia per i produttori che per tutti i cittadini.

«Concedere alle doppiette la facoltà di sparare - continua Revelant - è un atto di buon senso: è già successo, in passato, che le Regioni concedessero queste deroghe, a fronte di emergenze conclamate. Nella nostra regione, ricordo il precedente del 2012, ma misure simili erano state prese anche in Veneto e Lombardia. Nella caccia, non c'è una mano invisibile che regola l'ecosistema. Senza nemici naturali, alcune specie si moltiplicano e diventano gravemente dannose. A quel punto, le istituzioni devono intervenire, lasciando semplicemente che le doppiette facciano il loro lavoro».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Giro d'Italia 2021: tre le tappe in Friuli Venezia Giulia

Ristrutturare

Superbonus 110%: i lavori necessari per richiedere l'incentivo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento