menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Camber (Pdl): " Sopprimere il Servizio di Interpretariato del Consiglio Regionale"

Riceviamo da Piero Camber Consigliere Regionale (Pdl) e pubblichiamo: “Sopprimere il servizio di interpretariato del Consiglio Regionale destinando i 40mila Euro di risorse risparmiate in altre, più utili, attività, anche finalizzate alla tutela...

Riceviamo da Piero Camber Consigliere Regionale (Pdl) e pubblichiamo:

"Sopprimere il servizio di interpretariato del Consiglio Regionale destinando i 40mila Euro di risorse risparmiate in altre, più utili, attività, anche finalizzate alla tutela delle minoranze linguistiche della nostra regione".
A chiederlo il consigliere regionale del Pdl Piero Camber in un'interrogazione presentata al presidente del Consiglio Regionale ed all'assessore competente.
"Il Regolamento interno del Consiglio Regionale - rileva Camber - stabilisce, all'articolo 62, che i consiglieri si possano esprimere in una delle lingue parlate nell'ambito del territorio regionale ammesse a tutela ai sensi dell'articolo 2 della legge nazionale 482/1999".
"Fin dalla scorsa legislatura il Consiglio ha attivato, con apposite gare d'appalto, un servizio di interpretariato in Aula sia per il friulano che per lo sloveno, al costo di 20mila Euro annuali per ciascuna lingua".
"Questo servizio - prosegue l'esponente del Pdl - è risultato, però, essere oggettivamente inutile, in quanto la totalità dei consiglieri si esprime in lingua italiana e solamente un paio di essi ha utilizzato il servizio, peraltro in assai sporadiche occasioni".

"La traduzione simultanea potrebbe, quindi, essere effettuata direttamente dai consiglieri stessi ed i fondi, quindi, utilizzati altrimenti, in servizi molto più utili per la comunità regionale, anche finalizzati alla tutela e valorizzazione delle lingua minoritarie".
"In un periodo in cui è necessario cancellare gli sprechi - conclude Camber - chiedo al presidente del Consiglio Regionale ed alla giunta se non sia il caso di sopprimere questo servizio non rinnovando la gara d'appalto".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Controlli gratuiti per le donne: torna l'H-Open Week di Onda

social

Storie del territorio: perché il Friuli Venezia Giulia non è "il Friuli"

social

Risi e bisi: la ricetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento