rotate-mobile
Martedì, 25 Giugno 2024
Politica

Campo profughi in via Rossetti, Clun (Uat): «Soluzione inappropriata» e parte la raccolta firme

Lo rileva in una nota Francesco Clun, consigliere V Circoscrizione - Un'Altra Trieste: «Si tratta di una soluzione completamente inappropriata se si considera quanto il rione sia densamente abitato; esisterebbero molti altri siti alternativi ed isolati»

«Sulla questione dei profughi si rischia di creare enormi tensioni in un rione da sempre tranquillo. L’idea di sistemare centinaia di migranti all’interno dell’ex Fiera di Trieste fa ben capire quanto a questa Giunta interessi salvaguardare i propri cittadini. Si tratta di una soluzione completamente inappropriata se si considera quanto il rione sia densamente abitato; esisterebbero, per questo, molti altri siti alternativi ed isolati che permetterebbero di evitare tensioni e incomprensioni con i residenti. In secondo luogo nella zona antistante è presente un parco giochi per bambini molto utilizzato portando, con la tendopoli, indubbi e comprensibili preoccupazioni tra le moltissime famiglie della zona».

Lo rileva in una nota Francesco Clun, consigliere V Circoscrizione - Un'Altra Trieste. bandelli clun-2

«Per questo - spiega Clun -  abbiamo deciso di lanciare una raccolta firme a cui hanno aderito moltissimi bar e negozi della zona, per evitare, prima che sia troppo tardi, che vengano prese decisioni insensate e poco praticabili. Nessuno vuole restare insensibile davanti ad una tragedia come quella dei flussi migratori, ma di certo le voci di migliaia di residenti indignati e preoccupati non posso e non devono essere ignorate. Si tratta infatti di una proposta che unisce un intero rione in un unico coro di protesta; un “no!” senza colore politico né pregiudizio, ma unicamente finalizzato a chiedere che la sicurezza e la tranquillità che si respira oggi continui a rimanere immutata».

«Sarà - conclude -  quindi possibile firmare in tutti i bar della zona (Viale Ippodromo, Piazzale De Gasperi, Piazza Foraggi, Via Vergerio, Via Ghirlandaio, Via Revoltella) nonché presso gli appositi banchetti che verranno organizzati nei prossimi giorni. L’invito che rivolgiamo a tutti i residenti è quello di recarsi in uno dei bar del rione o presso uno dei banchetti e di firmare la petizione prima che decisioni definitive vengano prese».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Campo profughi in via Rossetti, Clun (Uat): «Soluzione inappropriata» e parte la raccolta firme

TriestePrima è in caricamento