menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Caso Volkswagen, Dal Zovo (M5S): «Regione Fvg chieda risarcimento danni»

Il gruppo del MoVimento 5 Stelle in Consiglio regionale ha depositato una interrogazione alla giunta regionale sul caso Volkswagen. La portavoce Dal Zovo: «Occorre tutelare i cittadini che sono stati truffati, ma la stessa Regione deve essere risarcita dei danni causati all’ambiente»

Il gruppo del MoVimento 5 Stelle in Consiglio regionale ha depositato una interrogazione alla giunta regionale sul caso Volkswagen. L'azienda ha truccato i test ambientali e i veicoli inquinano molto di più di quanto comunicato dalla casa produttrice. Si stimano emissioni di monossido di azoto, superiori del 40% rispetto a quanto dichiarato. Questa sostanza è responsabile di asma e malattie respiratorie. In Italia circolano circa un milione di auto della Volkswagen e sono in corso verifiche sulle loro emissioni ed è stata sospesa la vendita dei veicoli Euro 5.

«È necessario agire a tutti i livelli istituzionali per ripristinare il pieno rispetto delle norme sulle emissioni delle auto - dichiara la portavoce del MoVimento 5 Stelle in Consiglio regionale Ilaria Dal Zovo -. Ogni alterazione o manipolazione impatta pesantemente sulla salute dei cittadini, sull’aria che respiriamo e sull’ambiente. Senza contare che gli ecoincentivi statali potrebbero essere stati attribuiti in base a dati sulle emissioni manipolati. È poi necessario tutelare i cittadini che hanno acquistato auto che potrebbero risultare non omologate. La qualità dell’aria in Friuli Venezia Giulia impone che la Regione sia in prima fila nel sostegno ai controlli, alle verifiche e alla promozione di veicoli poco inquinanti».

Ilaria Del Zovo«L’interrogazione - continua Dal Zovo - chiede alla presidente Serracchiani, visto anche il suo doppio ruolo, di attivarsi in tutte le sedi per avere sistemi rigorosi di omologazione delle auto, norme più stringenti in materia di informazioni agli acquirenti di automobili, maggiori investimenti per ridurre l’inquinamento dai mezzi di trasporto privati. Soprattutto occorre tutelare i cittadini che sono stati truffati nell’acquisto della propria autovettura attivandosi affinché i danni siano risarciti. Ma non basta: anche la stessa Regione deve essere risarcita dei danni causati all’ambiente e gli introiti vanno impiegati a sostegno del miglioramento della qualità dell’aria che tutti noi respiriamo!».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Storie del territorio: perché il Friuli Venezia Giulia non è "il Friuli"

social

Ricette tipiche della Carnia: i Cjarsons

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Il Fvg resta in zona arancione

  • Cronaca

    Covid: i guariti superano i contagi, in calo terapie intensive e isolamenti

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento