Politica

Cave Aurisina, Cernigoi (Ugl): «40 posti di lavoro a rischio, colpa di sindaco e giunta»

«Se vi erano possibilità di attingere a fondi dal bando europeo, e ora sono andate in fumo, non si scagli la prima pietra su chi lavora nel pubblico impiego»

In merito alla grave situazione creatasi ad Aurisina per la crisi alle storiche cave, che metterebbe in pericolo quaranta posti di lavoro, Matteo Cernigoi, segretario generale Ugl Fvg, sottolinea la necessità di fare chiarezza: «Se vi erano possibilità di attingere a fondi dal bando europeo, per ridare linfa all’attività della cava , e ora sono andate in fumo, non si scagli la prima pietra su chi lavora nel pubblico impiego. Le colpe sono infatti da ricercare nella mancata azione politica di sindaco e giunta, che hanno fatto perdere un’occasione così importante per tutto il territorio. Ora - conclude il sindacalista - non si perda tempo e si spinga per il rinnovo della concessione al fine di salvare i posti di lavoro. Senza trovare scuse sul fine mandato, agendo immediatamente».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cave Aurisina, Cernigoi (Ugl): «40 posti di lavoro a rischio, colpa di sindaco e giunta»

TriestePrima è in caricamento