Domenica, 16 Maggio 2021
Politica

Chiude il Faro della Vittoria, ultima apertura il 9 ottobre

Il capogruppo Pdl in provincia Claudio Grizon: «rivolgiamo un appello alla città, ed in particolare al Comune e all'Autorità Portuale, affinché si assumano la gestione di quello che è uno dei simboli della città conosciuto in tutto il mondo»

Il Faro della Vittoria, monumento nazionale inaugurato nel 1927, che assieme ai Castelli di San Giusto e Miramare e alla Cattedrale di San Giusto è uno dei simboli della città e del territorio provinciale, chiuderà i battenti il prossimo 9 ottobre.

Il Faro dipende dal Ministero della Difesa ma la sua apertura e gestione vengono assicurate da lunghi anni grazie ad una convenzione con la Provincia di Trieste che s’accinge però ad essere commissariata a partire dal 1 dicembre prossimo. Per ora l’ultimo ingresso gratuito al Faro è previsto per le ore 18.30 del 9 ottobre, giorno in cui si terrà la Barcolana. Dal giorno dopo, però, i cancelli rimarranno blindati in quanto scade l’incarico alla cooperativa che gestisce l’accesso, in attesa che qualcuno si assuma la responsabilità di gestirlo e promuoverlo turisticamente.

Il capogruppo Pdl in provincia Claudio Grizon: «Riteniamo quindi indispensabile ed urgente che le sorti del Faro non rimangano condizionate dal caos conseguente alla legge di riforma delle autonomie locali voluta dalla Serracchiani e pertanto rivolgiamo un appello in particolare al Comune e all’Autorità Portuale affinché fin d’ora si attivino per poter subentrare nella sua gestione con la primavera del 2017. Abbiamo illustrato la situazione all’assessore al turismo del Comune di Trieste Maurizio Bucci ed auspichiamo che, data la sua sensibilità sul tema, possa trovare il modo per assicurare ai turisti la fruizione a quello che è un particolare ed unico “terrazzo” panoramico sul golfo e sulla città». 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiude il Faro della Vittoria, ultima apertura il 9 ottobre

TriestePrima è in caricamento