menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Città Metropolitana, Codega (Pd): «Nessuna bocciatura a Russo, voto per ribadire centralità ente»

Intervento del consigliere regionale del Pd Franco Codega, a proposito delle due mozioni discusse in Consiglio regionale relative all'emendamento Russo sulla città metropolitana

Il consigliere regionale del Pd Franco Codega, a proposito delle due mozioni discusse in Consiglio regionale relative all'emendamento Russo sulla città metropolitana, interviene per precisare - a fronte di quanto pubblicato sulla stampa locale  - che "l'emendamento Russo al Senato è stato il pretesto per mettere a fuoco un tema di fondo di portata ben più vasta ossia quale debba essere la procedura per il cambiamento dello statuto della nostra regione che al contempo sia rispettosa sia del ruolo del Parlamento sia della autonomia regionale. Non a caso il dispositivo finale, votato all'unanimità da tutti non accennava minimamente al tema dell'emendamento Russo, ma al contrario impegnava "il presidente del Consiglio e il presidente della Regione a ribadire nelle sedi istituzionali competenti le prerogative del Consiglio regionale rispetto ai progetti di modifica statutaria proposti dal Governo e dal Parlamento".

"Centrale - sottolinea Codega - era ribadire il metodo dell'intesa tra Consiglio e Parlamento come l'unico metodo rispettoso dei rispettivi ruoli. E su questo si è trovata l'unanimità. Codega

"Del resto, la discussione sulla opportunità o meno di introdurre esplicitamente in Statuto regionale la possibilità della città metropolitana era una discussione del tutto oziosa per il semplice fatto che la condizione attuale, che non vede appunto nello Statuto Regionale la esplicitazione di tale possibilità, non ha impedito a suo tempo l'approvazione della L.R. n.1/2006 (Legge Iacop) che prevedeva proprio l'istituzione delle città metropolitane. Legge tuttora in vigore.


"Si farà Trieste città metropolitana? Solo se e quando il Consiglio regionale deciderà. Non dimentichiamoci però  - conclude Codega - che ora abbiamo da portare a casa la Riforma degli Enti Locali".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Controlli gratuiti per le donne: torna l'H-Open Week di Onda

social

Storie del territorio: perché il Friuli Venezia Giulia non è "il Friuli"

social

Risi e bisi: la ricetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento