Domenica, 16 Maggio 2021
Politica

Città metropolitana, Riccardi: «Non prevista alcuna competenza sul porto»

Intervento di Riccardo Riccardi, nel corso dell'audizione in IV Commissione del Consiglio regionale, a cui ha partecipato anche il commissario dell'Autorità portuale di Trieste, Zeno D'Agostino: «Prendo atto dunque che la Città metropolitana senza il governo del porto diventa di fatto l'UTI giuliana»

«Mi chiedo, a fronte dell'iniziativa del senatore Russo, se sia immaginabile che, alla luce della riforma del sistema portuale nazionale, la competenza possa essere delegata prima alla Regione e poi alla eventuale Città metropolitana».

Questa la domanda posta alla presidente Serracchiani dal capogruppo di Forza Italia Riccardo Riccardi, nel corso dell'audizione in IV Commissione del Consiglio regionale, a cui ha partecipato anche il commissario dell'Autorità portuale di Trieste, Zeno D'Agostino. Riccardo Riccardi

«La governatrice - afferma Riccardi - mi ha risposto che attualmente non esiste in natura alcuna Città metropolitana che abbia competenza sulla portualità».


«Prendo atto dunque - spiega ancora Riccardi - che la Città metropolitana senza il governo del porto diventa di fatto l'Unione territoriale intercomunale giuliana, la quale già di per sé non mi pare stia raccogliendo un significativo consenso fra i Comuni del territorio. Quindi - conclude Riccardi - la Città metropolitana di Russo alla fine risulta essere la loro Uti. Se vogliono cambiare il nome lo facciano pure, senza fare tutta questa confusione per niente».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Città metropolitana, Riccardi: «Non prevista alcuna competenza sul porto»

TriestePrima è in caricamento