Ferriera, il Comitato 5 dicembre da D’Agostino: «Problema dell'area a caldo può trasformarsi in grossa opportunità in chiave portuale»

Comitato 5 XII: «Anche l'Autorità Portuale sostiene il superamento dell'area a caldo della Ferriera di Servola»

Nel pomeriggio di ieri, 14 settembre, il Comitato 5 XII ha incontrato Zeno D'Agostino, Presidente dell'Autorita Portuale, assieme a Mario Sommariva, Segretario Generale.

«Si è trattato sicuramente dell'incontro più significativo tra quelli fatti finora non solo perché D'Agostino è un Presidente capace e pragmatico, ma soprattutto perché abbiamo avuto la conferma definitiva di quanto sosteniamo da tempo: il problema Ferriera può trasformarsi invece in una grossa opportunità in chiave portuale» ha dichiarato il Comitato in una nota stampa.

Secondo quanto riferito dal Comitato, dall'incontro è emerso che: «D'Agostino sosteniene la necessità di superare l'area a caldo e riconvertirla in area logistica e retro-portuale. Le possibilità sono più di una: come appendice del Molo 8 attualmente in costruzione; come banchina per nuove attività che alcuni investitori esteri sono interessati a sviluppare; oppure come parte integrante di un progetto che la stessa Autorità Portuale intende far partire nella zona di via Errera. Si tratta di un progetto che ha a che fare con la produzione e distribuzione di bio-energia e che per noi, secondo i dati fornitici, rappresenterebbe una vera svolta positiva in grado di risolvere contemporaneamente il grave degrado ambientale dell'area, creare posti di lavoro, attirare ingenti investimenti pubblici, ridisegnare il profilo industriale della città».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Ad inizio ottobre ci sarà su questo un'importante incontro a Roma e noi ci auguriamo che le istituzioni coinvolte sappiano coglierne la valenza, in un'ottica di cambio di passo e di soluzione dei problemi ambientali e occupazionali di quell'area. Ci auguriamo che gli stessi operai sappiano cogliere l'opportunità di stare dalla parte di chi vuole lavoro pulito e sicuro soprattutto adesso che ci sono tutte le condizioni per pretenderlo ed ottenerlo»ha concluso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mercurio pronto a dare spettacolo al tramonto: come e quando osservalo a occhio nudo

  • "Frontiere aperte solo per i residenti in Fvg", l'apertura del premier sloveno

  • Tragedia sulle rive: cinquantenne muore dopo una caduta in mare

  • Grave incidente a Capodistria: motociclista triestino perde una gamba

  • La dieta a Zona per dimagrire e migliorare le funzioni dell'organismo: come funziona

  • Covid 19: nessun morto in Fvg nelle ultime 48 ore, due nuovi casi a Trieste

Torna su
TriestePrima è in caricamento