Dipiazza da Forza Nuova, Scoccimarro (FdI): «Sinistra frustrata, si chiama democrazia»

«Qualcuno avvisi la sinistra che siamo nel 2018 e si occupi dei problemi degli italiani invece di fare sedute spiritiche collettive per evocare fantasmi»

«L'atteggiamento di questa sinistra è un "un fallo da frustrazione", come lo definiamo noi sportivi, in vista della sonora sconfitta che si prospetta». Fabio Scoccimarro, candidato capolista al Senato proporzionale e coordinatore di FdI Fvg, commenta così la manifestazione antifascista che si è tenuta oggi, 24 febbraio, in concomitanza con il convegno di Forza Nuova.
«In merito alla partecipazione del sindaco alla manifestazione di Forza Nuova, non vedo particolari problemi: è il sindaco di tutti e un candidato di quel movimento siede nei banchi della maggioranza, si chiama democrazia!».

«Sono invece fortemente perplesso da questo clima di odio creato ad hoc dalla proposta Fiano - ha aggiunto Scoccimarro - : sono stati puniti tutti coloro che hanno ricevuto in regalo una bottiglia con la foto di Mussolini, mentre si è rimasti ciechi verso chi grida odio nelle piazze e malmena i carabinieri».
«In questa brutta campagna elettorale, una sinistra sconfitta, sceglie di non confrontarsi con i problemi attuali e riporta le lancette della storia indietro di 75 anni. Qualcuno li avvisi che siamo nel 2018 e si occupino dei problemi degli italiani invece di fare sedute spiritiche collettive per evocare fantasmi» ha concluso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Benzina in Slovenia: da oggi costa ancora meno

  • E' di Marina Buttazzoni il cadavere trovato a Portopiccolo

  • "Non trovo personale che venga a lavorare", anche a Trieste imprenditori in crisi

  • Rive, scampata tragedia nella notte: finisce in mare con la 500 e si salva da sola

  • Rivalutazione pensioni 2020, al via l'aumento degli importi

  • Studi legali migliori d'Italia, due triestini nella classifica di Forbes

Torna su
TriestePrima è in caricamento