Politica

Congresso Pd, Russo: «Necessario segretario-allenatore che valorizzi i talenti triestini»

Risposta a stretto giro da parte del senatore Francesco Russo a Giorgio Rossetti

Per alcuni sono un problema all’interno del Partito Democratico di Trieste. Lo dice apertamente Giorgio Rossetti lo sussurrano anche altri.

Sono un problema perché dico cose scomode, che danno fastidio. Si mettano il cuore in pace, continuerò a farlo.

Dico, ad esempio, che chi ha gestito il partito fino ad adesso deve fare un passo indietro. Ecco perché giovedì sera in assemblea ho proposto di dare il PD in mano ai giovani con un "allenatore" - più che un segretario - a coordinarli. Capace di lasciare a loro la libertà di fare quei cambiamenti radicali che sono fondamentali per rinnovarci davvero e non solo a parole.

Ho fatto due nomi: Franco Codega e Silvano Magnelli. Due pontieri che avrebbero traghettato una segreteria di under 40 fino al congresso per poi lasciare interamente la gestione del Partito a loro. Due che, nella loro vita, hanno lavorato e sanno come valorizzare i talenti. Invece si è fatta una scelta diversa. Per un motivo molto semplice: il cambiamento vero fa paura.

A tanti. Pazienza. Non chiederò poltrone o posti in segreteria: preferisco sedermi in panchina assieme ai giovani e lavorare perché finisca la stagione dei capi corrente e affinché siano loro il futuro del Partito Democratico

Francesco Russo

Senatore Pd

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Congresso Pd, Russo: «Necessario segretario-allenatore che valorizzi i talenti triestini»

TriestePrima è in caricamento