menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Consiglieri Circoscrizionali Pdl: "Prg. Il Comune Calpesta le Circoscrizioni"

Riceviamo dai gruppi Pdl nelle circoscrizioni e pubblichiamo: 130 rappresentati rionali totalmente trascurati dalla giunta Cosolini.Mercoledì 5 ottobre il la giunta ha indetto una conferenza stampa pubblica per illustrare in che modo e con quali...

Riceviamo dai gruppi Pdl nelle circoscrizioni e pubblichiamo:

130 rappresentati rionali totalmente trascurati dalla giunta Cosolini.
Mercoledì 5 ottobre il la giunta ha indetto una conferenza stampa pubblica per illustrare in che modo e con quali strumenti il territorio della nostra città verrà tutelato da edificazioni impattanti e quali saranno gli indirizzi per la stesura del nuovo PRGC.
Tuttavia a questo incontro, nonostante le varie rassicurazioni di un coinvolgimento degli organi di decentramento, la giunta si è completamente dimenticata di invitare alla conferenza i rappresentanti delle circoscrizioni.
A questo atteggiamento i consiglieri del PDL replicano con fermezza e soprattutto con preoccupazione; anche molti residenti dei rioni periferici che si appoggiano alle circoscrizioni per avere rassicurazioni e chiarimenti in questo periodo di incertezza dovuto al ritorno in vigore della variante Cervesi lamentano la mancanza del coinvolgimento dei loro rappresentanti rionali.
Non più tardi del 29 settembre u.s., durante l' incontro con la "Giunta itinerante", il Sindaco ed il vicesindaco Martini, avevano rassicurato i consiglieri presenti sulla disponibilità e sulla necessità che l' Amministrazione comunale coinvolga più efficacemente i rappresentanti circoscrizionali nell' elaborazione del piano regolatore e dei piani attuativi come quello del traffico.
Bellissime parole alle quali però non sono seguiti i fatti.

Michele Babuder, capogruppo PDL in terza circoscrizione, ribadisce come << Ancora una volta, il Sindaco Cosolini, contrariamente ai propositi più volte espressi sulla necessità che i consiglieri delle circoscrizioni vengano più efficacemente coinvolti nell'elaborazione dei piani progettuali, ha presentato, inaudita altera parte, le direttive per il nuovo piano regolatore. Un metodo che contrasta con quel "percorso di condivisione" che Sindaco e Giunta vogliono far credere alla cittadinanza sia stato intrapreso. I consiglieri circoscrizionali, pertanto, rimangono ancora in attesa di ricevere le dovute informazioni attraverso i canali istituzionali al fine di condividere tematiche di tale rilievo. Auspichiamo, perlomeno, che, nell'iter di approvazione del nuovo piano regolatore, non venga anche chiesto loro di pronunciarsi con un "parere urgente" motivato dal fatto che, successivamente all'abolizione della variante n. 118 - peraltro decisa dall'attuale Amministrazione Comunale - occorre essere responsabili e porre in essere quanto prima misure di salvaguardia del territorio >>.

Del medesimo tenore le dichiarazione del consigliere Gianlugi Pesarino Bonazza, capogruppo PDL nella Sesta Circoscrizione, che lamenta come, << a differenza delle rassicurazioni fornite alla cittadinanza dal Sindaco Cosolini, dal giorno in cui sono cessate le salvaguardie previste dalla variante n. 118, al parlamentino rionale siano pervenute diverse richieste di permessi di costruire di forte incidenza sul territorio. In particolare nelle zone di via dei Pellegrini, Strada per Longera e soprattutto di Via Cumano dove il nuovo progetto da 19.000 metri cubi NON rientra nelle aree poste in salvaguardia; pertanto questa Giunta di sinistra ha deciso di farlo andare avanti, alla faccia dei cittadini.
D' altronde era logicamente impensabile che la Giunta presentasse nuove salvaguardie in soli dieci giorni come, invece, in precedenza affermato. Piuttosto che proclami sarebbe, pertanto, più utile passare alla stesura di un piano quanto prima. >>

Roberto Dubs, capogruppo del PDL nel parlamentino di San Giacomo Barriera Vecchia (V Circoscr.) polemizza sull'atteggiamento della giunta :<< con l'ennesimo mancato coinvolgimento degli organi di decentramento - dice Dubs - l'amministrazione comunale ha nuovamente evidenziato le sue grottesche contraddizioni: da una parte si manda avanti il teatrino delle Giunte Itineranti, dall'altra si mortifica ed umilia il ruolo dei 130 consiglieri eletti nelle sette circoscrizioni; questo infatti è accaduto in occasione della presentazione ufficiale degli indirizzi per il nuovo prg, dove nemmeno i sei presidenti circoscrizionali espressi dalla sinistra sono stati invitati a partecipare". "Se avessero un minimo di orgoglio istituzionale - conclude Dubs - avrebbero già dovuto rassegnare le proprie dimissioni".
Dubs si domanda infine "che fine hanno fatto in pochi mesi le promesse dell' Assessore al decentramento sul maggiore coinvolgimento delle circoscrizioni come strumento di democrazia diretta vicina ai cittadini ??? A questo punto siamo tutti curiosi di vedere dove si arrampicherà Edera per giustificare questa accaduto che è esattamente l'opposto di ciò che ha promesso">>

Ed è proprio l'unico presidente di circoscrizione del PDL, Francesco Bettio, a confermare la totale assenza di comunicazione in merito a questa conferenza pubblica:
<< Per quanto concerne la VII circoscrizione - spiega Bettio - le realtà specifiche presenti richiedono un ragionamento diversificato, partendo da presupposti che implicano la valutazione sulla parte industriale ed altamente inquinante, come Ferriera e depuratore a cielo-aperto, passando per quelle abitative di piccole dimensioni affiancate da colossi abitativi, basti vedere via Grego a Borgo San Sergio. Una mancata co-partecipazione della circoscrizione nelle linee guida valide per la nostra periferia lascia quantomeno perplessi, per non dir altro. >>

Dalla circoscrizione del centro città, il gruppo PDL della IV Circoscrizione, per voce del cons. Alberto Polacco rileva che il Sindaco si è limitato ad illustrare i contenuti delle nuove salvaguardie ad un incontro pubblico e in sede di commissione consiliare comunale senza prendere in minima considerazione le Circoscrizioni.
<< Rimango contrariato - afferma Polacco - in ordine al regime di salvaguardia che s'intende adottare: infatti, non è chiaro se progetti altamente impattanti per l'area di San Vito come i famosi Cuboni verranno congelati oppure non sono aggredibili. Mi riferisco soprattutto al progetto di Androna Santa Tecla che, anche alla luce di quanto appreso dagli Organi di Stampa, sembra ormai prossimo alla sua esecuzione. >>

Dalle circoscrizioni dell' altopiano Alberto Viatori del PDL annuncia di aver presentato un interrogazione urgente per sapere a cosa sia dovuto questo mancato coinvolgimento delle circoscrizioni.



Trieste, 8 ottobre 2011

Michele Babuder - Gianluigi Pesarino Bonazza - Francesco Bettio

Roberto Dubs - Alberto Polacco

Alberto Viatori - Stefano Bizjiak

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Torta rustica di polenta e verdure: la ricetta

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid: calano isolamenti e ricoveri, a Trieste 167 contagi

  • Cronaca

    Vaccini: sospese le prenotazioni per gli under 60

  • Cronaca

    La Croazia riapre ai turisti: ecco le regole

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento