menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Consiglio Regionale Approva le Linee Programmatiche di Tondo. Le Reazioni

Il Consiglio regionale ha approvato oggi con i voti della maggioranza di centrodestra le linee programmatiche presentate ieri dal presidente della Giunta, Renzo Tondo (Pdl), che prevedono un ''aggiornamento'' del programma elettorale con scelte...

Il Consiglio regionale ha approvato oggi con i voti della maggioranza di centrodestra le linee programmatiche presentate ieri dal presidente della Giunta, Renzo Tondo (Pdl), che prevedono un ''aggiornamento'' del programma elettorale con scelte sui costi della politica e sullo sviluppo dell'economia.
A favore dell'ordine del giorno si sono espressi Pdl, Lega Nord, Udc e parte del gruppo Misto.
Contrarie le opposizioni.
Si sono astenuti i consiglieri Ciani (Misto-Fli), e Rosolen (Misto-Un'Altra Regione). Nel dibattito sul discorso programmatico pronunciato ieri dal presidente della Regione Friuli Venezia Giulia, Renzo Tondo (Pdl), sono intervenuti i gruppi politici dell'intero arco consiliare.
Il capogruppo Pdl, Daniele Galasso, ha evidenziato che ''serve una vera virata politica.
Concordiamo con le linee programmatiche indicate da Tondo e siamo pronti a ripensare il modello di Regione''. Il capogruppo della Lega Nord, Danilo Narduzzi, ha osservato che ''il presidente ha dettato la linea, ed e' una linea che condividiamo.
E' un programma ambizioso e forse - ha riconosciuto il leghista - il tempo della legislatura non e' sufficiente ma intanto iniziamo''.
Riferendosi ai primi passi in Friuli Venezia Giulia di Italia Futura, la fondazione di Luca Cordero di Montezemolo, Narduzzi ha notato che ''ormai la sinistraßnon ha nemmeno la bandiera rossa, ha solo il rosso della Ferrari di Montezemolo''. ''Disco verde'' anche dall'Udc che pero', con il capogruppo Edoardo Sasco, ha annunciato che ''sugli interventi puntuali ci riserveremo di valutare in modo analitico''. ''
Le proposte di Tondo sono deboli - ha commentato il capogruppo Pd, Gianfranco Moretton - e non trovano neanche la totale approvazione della sua maggioranza.
Non s'intravede una azione convinta verso nessuna direzione''.
Il capogruppo Sa-Prc, Igor Kocijancic, ha sottolineato che dopo l'approvazione dell'ordine del giorno nella maggioranza ''ognuno si sentira' libero di approvare quelle parti che gli piacciono.
Sulle priorita' Tondo avra' una 'Intifada' interna''.
Nel gruppo Misto si sono registrate posizioni differenti: Roberto Asquini ha votato l'ordine del giorno ricordando che ''non e' il momento di sfilarsi'' e proponendo l'immediato taglio degli assessori esterni. Paolo Ciani (Fli) si e' astenuto evidenziando uno ''scetticismo da realizzazione'' per le proposte di Tondo mentre per Alessia Rosolen (Un'Altra Regione) ''si e' sprecato del tempo. Dalle parole bisognava passare ai fatti''.


Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Controlli gratuiti per le donne: torna l'H-Open Week di Onda

social

Storie del territorio: perché il Friuli Venezia Giulia non è "il Friuli"

social

Risi e bisi: la ricetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento