Venerdì, 18 Giugno 2021
Politica

Pd, Russo replica: «Continuerò a lavorare per un centrosinistra più largo e per Trieste»

«Chi oggi mi attacca confonde l’arroganza con la determinazione: non mi faccio intimorire da un ordine del giorno respinto né da alcune cattiverie sul mio conto»

«Credo che la politica diventi arrogante quando non ascolta i cittadini. E quando continua testardamente ad ignorare le richieste che vengono dalla base. Un pezzo del mio partito – quello più “allergico” a ogni forma di cambiamento – prova a dipingermi ancora come un uomo solo, il “pierino” della situazione. Onestamente non posso che sorridere. Rappresento 4.376 elettori: sono il candidato che il 29 aprile ha ricevuto più preferenze in tutta la Regione». Ha dichiarato l'ex senatore a seguito dei commenti dell'ala sinistra dopo che il suo odg è stato respinto all'assemblea di Trieste.

«A ognuno di loro ho promesso una cosa molta chiara: “non cambio partito ma provo a cambiare il mio partito”. E ho il difetto di essere un uomo di parola. Chi oggi mi attacca confonde l’arroganza con la determinazione: non mi faccio intimorire da un ordine del giorno respinto né da alcune cattiverie sul mio conto che, purtroppo, nascono proprio dall’interno del mio partito. Continuerò a lavorare per quello in cui credo, per un centrosinistra più largo e per le cose concrete che servono a Trieste e al FVG. Con una certezza: sono quelli che oggi inspiegabilmente continuano a difendere lo status quo i veri “pierini” che impediscono il cambiamento che i cittadini chiedono. Se uscissero dalle stanzette dei loro giochi di corrente scoprirebbero di essere sempre più isolati e, nella maggior parte dei casi, di non rappresentare più quasi nessuno se non loro stessi. Perché per fortuna, siamo ancora in democrazia».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pd, Russo replica: «Continuerò a lavorare per un centrosinistra più largo e per Trieste»

TriestePrima è in caricamento