menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Contrasto a cabotaggio illegale, Agnola (Pd): «Regione attiva in prima linea»

Lo afferma il consigliere regionale del Pd, Enio Agnola commentando l'iniziativa del consigliere Roberto Novelli sul tema

«La Regione Fvg è già presente e attiva sul fronte dell'autotrasporto per combattere in maniera fattiva il fenomeno del cabotaggio illegale, attraverso un accordo con la Polizia stradale. È tuttavia importante continuare a insistere in maniera forte su questa strada, nei confronti del Governo affinché faccia valere la sua posizione in Europa, soprattutto per il nostro territorio di confine, maggiormente sottoposto a concorrenza sleale». Lo afferma il consigliere regionale del Pd, Enio Agnola commentando l'iniziativa del consigliere Roberto Novelli sul tema.

«Al fine della valorizzazione di tutti gli sforzi fatti dalla Giunta e visti i risultati fin'ora ottenuti – suggerisce Agnola – sarebbe utile ai fini della divulgazione pubblica che si rendessero noti formalmente alla commissione competente i report semestrali previsti dal protocollo con la Polizia stradale sugli esiti delle attività svolte, tra i quali rientrano il controllo dell'autotrasporto e il rispetto dei limiti di velocità».

L'intesa ha previsto l'impiego di fondi (circa 90.000 euro) per mettere a disposizione della Polizia stradale nuove dotazioni tecniche e informatiche e in particolare apparecchiature per la misurazione della velocità e dello stato psicofisiologico del guidatore, software per il controllo dei cronotachigrafi, notebook per il sanzionamento e la memorizzazione su strada di condotte illegali di guida.

A inizio 2016 inoltre la Regione ha messo a disposizione della Polizia Stradale un mezzo polifunzionale proprio nell'ottica di rafforzare le verifiche sui mezzi pesanti, intensificare i controlli sul superamento dei limiti di velocità e contrastare la guida in stato di ebbrezza o sotto sostanze stupefacenti, il furgone è munito di postazione operativa con computer di bordo e dispone della cartellonistica per il rilevamento degli incidenti.

La Regione ha anche donato al Compartimento Polizia Stradale tre telelaser, apparecchiature che misurano la velocità dei veicoli in movimento, e tre etilometri, per il rilevamento del tasso alcolemico dei conducenti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Controlli gratuiti per le donne: torna l'H-Open Week di Onda

social

Storie del territorio: perché il Friuli Venezia Giulia non è "il Friuli"

social

Risi e bisi: la ricetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento