Venerdì, 24 Settembre 2021
Politica

Contributi per l'Imprenditoria Femminile. Proroga Apertura Sportello fino al 30/8. Beneficiarie, Limiti di Spesa, Spese Ammissibili Ecc...

Rimarrà aperto dal 15 luglio al 30 agosto lo sportello per la presentazione delle domande di contributi per l'avvio di nuove imprese femminili, previsti dalla legge regionale 11 del 2001.Al fine di incentivare la creazione di nuove imprese da...

Rimarrà aperto dal 15 luglio al 30 agosto lo sportello per la presentazione delle domande di contributi per l'avvio di nuove imprese femminili, previsti dalla legge regionale 11 del 2001.
Al fine di incentivare la creazione di nuove imprese da parte delle donne, sul territorio del Friuli Venezia Giulia, nei settori dell'artigianato, dell'industria, del commercio, del turismo e dei servizi, la Regione, anche tramite delega a Uniocamere FVG, è autorizzata a concedere contributi in conto capitale a sostegno di progetti di imprenditoria femminile, a parziale copertura dei costi per la realizzazione degli investimenti, nonché delle spese di costituzione e primo impianto.

Di che cosa si tratta: Regolamento concernente criteri e modalità per la concessione di contributi ai sensi dell'articolo 2, commi 85 e 86 della legge regionale 11 agosto 2011, n 11 a sostegno di progetti di imprenditoria femminile.
Contributi a fondo perduto per la creazione di nuove imprese da parte delle donne sul territorio della regione Friuli Venezia Giulia nei settori dell'artigianato, dell'industria, del commercio, del turismo e dei servizi.

Beneficiari

Sono beneficiarie dei contributi le imprese femminili dei settori dell'artigianato, dell'industria, del commercio, del turismo e dei servizi aventi i seguenti requisiti:
- iscrizione dell'impresa al Registro delle imprese della Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura competente per territorio da meno di un anno alla data di presentazione della domanda. In sede di prima applicazione, per le domande presentate fino al 31/05/2012, sono ammissibili anche le imprese femminili iscritte al citato Registro delle imprese da meno di tre anni alla data di presentazione della domanda;
- dimensione di PMI;
- esercizio di attività economica sul territorio regionale presso la sede legale o l'unità operativa destinataria dell'investimento.

Limiti di spesa, intensità e limiti del contributo

Ciascuna impresa può presentare al massimo una domanda.
Il limite minimo di spesa ammissibile per ciascuna domanda è pari a 5.000,00 euro.
L'intensità del contributo è pari al 50% della spesa ammissibile.
L'ammontare minimo del contributo è pari a 2.500,00 euro, l'ammontare massimo del contributo è pari a 30.000,00 euro.

Spese ammissibili

Spese strettamente legate alla realizzazione delle iniziative finanziabili quali:
- spese per investimenti: impianti specifici, arredi, macchinari, strumenti ed attrezzature, brevetti, know-how, diritti di licenza, software, hardware, automezzi, sistemi di sicurezza, pubblicità e attività promozionali;
- spese per costituzione: spese notarili, spese per consulenze, comprese le spese inerenti l'eventuale redazione del business plan;
- spese di primo impianto: adeguamento o ristrutturazione dei locali, adeguamento e ristrutturazione di mezzi di trasporto dedicati ad attività turistiche, allacciamento a utenze quali linee telefoniche, energia elettrica e gas, realizzazione o ampliamento del sito internet, locazione dei locali adibiti ad esercizio dell'attività d'impresa, avvio dell'attività di franchising limitatamente al diritto di ingresso.
Le spese si intendono al netto di IVA.


Modalità di presentazione delle domande e concessione degli incentivi

Le domande sono presentate a partire dal 15 febbraio 2012 al 31 maggio 2012. La concessione dei contributi segue il procedimento valutativo a sportello.
Le domande vanno redatte utilizzando esclusivamente la modulistica ufficiale e inoltrate alla Direzione centrale attività produttive - Servizio sostegno e promozione comparto produttivo industriale, Via Trento 2, 34132 TRIESTE.
Le imprese possono presentare le domande tramite le seguenti modalità:
- posta elettronica certificata (PEC);
- consegna a mano;
- posta ordinaria o corriere espresso privato;
- raccomandata;
- corriere espresso nazionale "Postacelere1 plus".



Termini per l'avvio delle iniziative

I progetti devono essere avviati entro 30 giorni dal ricevimento del decreto di concessione.



Obblighi dei beneficiari, controlli e revoche

Si invita a prestare particolare attenzione al Capo IV del regolamento, al fine di non incorrere in provvedimenti di annullamento, revoca o rideterminazione del contributo. Per ulteriori dettagli si rinvia alle disposizione del regolame



https://www.regione.fvg.it/rafvg/cms/RAFVG/economia-imprese/industria/FOGLIA16/

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Contributi per l'Imprenditoria Femminile. Proroga Apertura Sportello fino al 30/8. Beneficiarie, Limiti di Spesa, Spese Ammissibili Ecc...

TriestePrima è in caricamento