Martedì, 19 Ottobre 2021
Politica

«Coop, 17000 soci prestatori e 700 lavoratori snobbati dal Consiglio comunale»

Lo rileva in una nota Everest Bertoli, capogruppo Forza Italia in consiglio comunale. «Con una tattica ormai collaudata la maggioranza con il parere favorevole del Sindaco decide di non convocare il Consiglio Comunale da settimane». Lorenzo Giorgi: «Buona notte maggioranza»

«La maggioranza e il Sindaco Cosolini dormono tranquilli, i cittadini no. Così la situazione emergenziale dei rifugiati, la situazione delle Coop, che ricordiamo riguarda 17000 soci prestatori ed oltre 700 lavoratori, non sono temi importanti da giustificare la convocazione di un Consiglio Comunale». Lo rileva in una nota Everest Bertoli, capogruppo Forza Italia in consiglio comunale. «Con una tattica ormai collaudata, una volta su richiesta di Decarli, un’altra volta su richiesta di Bandelli la maggioranza, con il parere favorevole del Sindaco, decide di non convocare il Consiglio Comunale da settimane». 

«È davvero indegno per il ruolo che ci hanno affidato i cittadini, che si blocchi il Consiglio Comunale per piccoli interessi personali».

«Il Consiglio Comunale è il consesso dove i rappresentanti, democraticamente eletti dai cittadini, discutono e cercano di trovare soluzionialle problematiche della città... Evidentemente per Pd e satelliti, quindi, a Trieste tutto fila liscio... infatti fra lo stupore generale (anche di diversi consiglieri proprio del centro sinistra) la commissione capigruppo ha deciso che il consiglio comunale di lunedì non s'ha da fare; anzi non si terrà nemmeno nei giorni successivi...». L'ironico commento è del consigliere Pdl Lorenzo Giorgi.

«E così per ritrovare un consiglio "ordinario" (tolta infatti la straordinarietà di quello su Porto vecchio) si deve andare a ritroso a ben prima delle feste natalizie, quindi a conti fatti più di un mese orsono... - speiga Giorgi -. Poco importa che attendono di arrivare in consigliotematiche vitali per la città (e già ben esplicitate in documenti e mozioni presentati anche dal sottoscritto, che a questo punto vengono "rallentati")... Coop, Ferriera ed emergenza casa sono per chi governa, oggi, argomenti di poco conto...».

«In barba ai cittadini che ogni giorno invece combattono con la realtà di una città palesemente in difficoltà - continua il consigliere -. D'altronde poi se l'attenzione del Pd si focalizza sul riconoscimento della Palestina (vedi mozione proposta come urgente...) piuttosto che sui 700 posti di lavoro a rischio alle Cooperative operaie o sulla continua precarietà della salute di chi vive a Servola... tutto è più chiaro... ».

«"I sogni aiutano a vivere, le speranze a guardare avanti..." questo è il nuovo modus operandi del "Pd allargato" in Comune - conclude Giorgi -. La realtà è però ben diversa, ma la vede solo chi non nasconde la testa nella sabbia... o sotto il cuscino come in questo caso... Buona Notte Maggioranza!».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Coop, 17000 soci prestatori e 700 lavoratori snobbati dal Consiglio comunale»

TriestePrima è in caricamento