menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cosolini: con me Sindaco nuovo Piano Regolatore Condiviso e Tempi Strettissimi per l'Approvazione

Come sviluppare un vero piano regolatore? Visione strategica e coinvolgimento: sono i due aspetti fondamentali che un "vero piano regolatore" dovrebbe avere. Sono questi i due elementi essenziali puntualizzati dal candidato sindaco Roberto...

Come sviluppare un vero piano regolatore? Visione strategica e coinvolgimento: sono i due aspetti fondamentali che un "vero piano regolatore" dovrebbe avere.

Sono questi i due elementi essenziali puntualizzati dal candidato sindaco Roberto Cosolini nel corso della conferenza stampa svoltasi questa mattina al Caffè Tommaseo dedicata proprio a quella che Cosolini definisce "una mancanza grave di oggi e quindi una priorità assoluta di domani".

Affiancato in questa occasione da capigruppo e consiglieri del centrosinistra, Cosolini ha ricordato quelle che saranno le principali caratteristiche del piano regolatore di cui si farà garante qualora eletto sindaco: "Sarà un vero piano nel senso che avrà una strategia, sarà sostenuto da una visione per la qualità della vita e lo sviluppo economico. Oggi abbiamo qualcosa che assomiglia di più a un semplice piano edilizio."

Altre caratteristiche fondamentali: la trasparenza, sarà un piano partecipato, inclusivo degli interessi di tutte la parti coinvolte "ponendo fine a una prassi di secretazione inaccettabile" osserva Cosolini "'attuale piano è segreto per molti, ma non per i pochi che hanno speculato sulle informazioni in loro possesso"

Sarà inoltre un piano che porrà due fondamentali condizioni per rendere un po meno negativa l'attuale variante 118: la cancellazione delle aree Caserma di Banne, turistica del golf di Padriciano e quadrivio di Opicina, e la pianificazione pubblica sulle aree strategiche 0, fiera, mercato ortofrutticolo, pescheria, Burlo ecc. una pianficazione che, come sottolinea Cosolini "giocherà un ruolo fondamentale nello sviluppo economico della città".

Infine, il candidato sindaco ha sottolineato l'aspetto, oggi del tutto trascurato, dell'inclusività di un vero piano regolatore l'attenzione per la qualità della vita, le energie rinnovabili ad esempio, ma anche la pedonalizzazioni da realizzarsi in ogni rione, come strumento per sviluppare forza d'attrazione e d'aggregazione, e dare nuovo impulso al commercio al dettaglio.

I tempi? Il candidato sindaco lo promette: "Saranno strettissimi". I lavori di consultazione e coinvolgimento delle parti saranno avviati al più presto: "Se vinciamo" conclude Cosolini "quanto studiato e condiviso oggi sarà già un partire da metà; se vinciamo, insomma, non saremo impreparati."

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

"Paga per sbloccare il pacco": la nuova truffa via sms

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    La zona gialla torna dal 26 aprile: ristoranti aperti anche la sera

  • Cronaca

    Operatori sanitari in piazza contro l'obbligo vaccinale

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento