menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Curiosita': ecco le Funzioni, le Competenze e le Deleghe del Sindaco di Trieste

Tratto dallo Statuto del Comune di Trieste (in vigore dal 13 luglio 2001)[...] Art. 85Funzioni1. Il Sindaco è il rappresentante legale ed istituzionale del Comune.2. Il Sindaco è l'organo responsabile dell'amministrazione del Comune e l'organo...

Tratto dallo Statuto del Comune di Trieste (in vigore dal 13 luglio 2001)
[...]

Art. 85
Funzioni
1. Il Sindaco è il rappresentante legale ed istituzionale del Comune.
2. Il Sindaco è l'organo responsabile dell'amministrazione del Comune e l'organo dello Stato preposto all'esercizio di funzioni d'interesse statale.
3. Il Sindaco esprime ed interpreta gli indirizzi di politica amministrativa del Comune; esercita le funzioni che gli sono attribuite dalle leggi statali, regionali, dallo statuto e dai regolamenti.

Art. 86
Competenze del Sindaco 1. Il Sindaco, nell'ambito degli indirizzi generali dell'azione politico-amministrativa approvati dal Consiglio Comunale, promuove e coordina l'attività degli Assessori e vigila, avvalendosi della loro collaborazione, sulla attuazione delle deliberazioni assunte dal Consiglio e dalla Giunta Comunale.
2. Il Sindaco convoca periodicamente in apposite conferenze interne di servizio gli Assessori delegati ai vari settori, il Segretario Generale, il Direttore Generale, il responsabile del servizio finanziario e i dirigenti interessati per la verifica dello stato di attuazione del documento programmatico e dei programmi approvati dal Consiglio Comunale.
3. Spetta al Sindaco, oltre all'esercizio delle competenze attribuite dalla legge o dallo statuto:
a) distribuire gli affari sui quali la Giunta Comunale deve deliberare tra i membri della Giunta stessa, in relazione alle funzioni assegnate e alle deleghe rilasciate;
b) promuovere iniziative per assicurare che uffici, servizi, aziende speciali, istituzioni e società a capitale comunale svolgano le proprie attività secondo gli obiettivi indicati dal Consiglio Comunale e in coerenza con gli indirizzi attuativi espressi dalla Giunta Comunale;
c) impartire direttive al Direttore Generale perché adotti le misure organizzative idonee a dare attuazione agli indirizzi deliberati dal Consiglio e dalla Giunta Comunale;
d) stabilire, sulla base degli obiettivi strategici di governo, approvati dal Consiglio Comunale, le attività ritenute di prioritaria importanza per l'attuazione di detti obiettivi, provvedendo alla definizione ed al conferimento degli incarichi dirigenziali secondo le modalità previste dallo statuto e dal regolamento di organizzazione;
e) esprimere i pareri a enti o organi esterni al Comune, che la legge non attribuisce alla competenza del Consiglio Comunale o lo statuto non attribuisce alla competenza del Segretario Generale, del Direttore Generale o dei dirigenti;
f) coordinare e riorganizzare, sulla base degli indirizzi espressi dal Consiglio Comunale e nell'ambito dei criteri eventualmente indicati dalla Regione, gli orari degli esercizi commerciali, dei pubblici esercizi e dei servizi pubblici, nonché d'intesa con i responsabili territorialmente competenti delle amministrazioni interessate, gli orari di apertura al pubblico degli uffici pubblici localizzati nel territorio, al fine di armonizzare l'espletamento dei servizi con le esigenze complessive e generali degli utenti;
g) informare la popolazione su situazioni di pericolo per calamità naturali.

Art. 87
Deleghe del Sindaco agli Assessori quale organo del Comune

1. Il Sindaco può conferire specifiche deleghe agli Assessori nelle materie che la legge o lo statuto riservano alla sua competenza.
2. Gli Assessori coadiuvano il Sindaco nell'amministrazione del Comune. Agli Assessori sono delegate funzioni di indirizzo, di controllo e di comunicazione; può altresì essere delegata la firma di atti, specificamente indicati nell'atto di delega, anche per categorie.
3. Le deleghe sono conferite per settori organici di materie.
4. Le deleghe sono comunicate al Consiglio Comunale nella seduta successiva alla data del loro conferimento.
5. In ordine al raggiungimento degli obiettivi assegnati ai singoli dirigenti, ogni Assessore ha la possibilità di segnalare al Nucleo di Valutazione la mancata realizzazione, in tutto o in parte, di un risultato atteso, impregiudicata restando la competenza del Nucleo sulla valutazione finale.
6. Il Sindaco nomina e presiede comitati interassessorili per la gestione congiunta di problemi che interessano la competenza di più Assessori.
7. Il Sindaco può sospendere l'adozione di atti specifici, delegati a singoli Assessori, assumendoli direttamente.

Art. 88
Deleghe del Sindaco ai Presidenti delle Circoscrizioni quale organo del Comune

1. Il Sindaco può delegare ai Presidenti delle Circoscrizioni, limitatamente al territorio della Circoscrizione, funzioni che egli svolge quale capo dell'Amministrazione, compresa la firma di atti, specificamente indicati nell'atto di delega, anche per categorie.

Art. 89
Deleghe del Sindaco agli Assessori, ai Presidenti delle Circoscrizioni, al Segretario Comunale, a impiegati quale organo dello Stato

1. Il Sindaco può delegare l'esercizio di funzioni di ufficiale di governo agli Assessori, a consiglieri comunali, ai Presidenti delle Circoscrizioni, limitatamente al territorio della Circoscrizione, a impiegati del Comune, nei limiti consentiti dalla legge.
2. Qualora la legge non preveda la possibilità di delega, in caso di assenza o impedimento del Sindaco esso è sostituito dal Vicesindaco e, in caso di assenza o impedimento anche di questi, dall'Assessore anziano.
3. L'atto di delega è comunicato al Prefetto.

Art. 90
Rapporti tra delegati nelle Circoscrizioni e Amministrazione

1. Il Presidente della Circoscrizione presenta annualmente al Sindaco, prima dell'esame del conto consuntivo, una relazione sull'attività delegata svolta e sulle condizioni e le necessità della Circoscrizione.
2. La relazione è allegata dal Sindaco alla proposta di conto consuntivo da sottoporre al Consiglio Comunale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Controlli gratuiti per le donne: torna l'H-Open Week di Onda

social

Storie del territorio: perché il Friuli Venezia Giulia non è "il Friuli"

social

Risi e bisi: la ricetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento