Giovedì, 23 Settembre 2021
Politica

Deceduto per infarto, Shaurli (PD): «Servono ambulanze attrezzate nelle valli»

In seguito alla morte di una persona per infarto e al ritardo fatale dei mezzi di soccorso, Cristiano Shaurli, capogruppo del Pd in Consiglio regionale, dichiara e sottolinea l'importanza della riforma sanitaria, evidenziando l'importanza di fornire nuovi mezzi alle valli

«Al dolore di una famiglia non ci possono essere risposte e sono convinto che chiunque debba auspicare che la magistratura vada a fondo negli accertamenti. Proprio di fronte alla gravità di quanto accaduto credo però non servano né parole di circostanza né difese emotive: questo dramma è accaduto con il sistema sanitario che conosciamo da anni, proprio quello che alcuni politici e sindaci non vogliono cambiare. Siamo di fronte a una tragedia avvenuta con il presidio ospedaliero che opera da anni e organizzato in un modo che alcuni vorrebbero mantenere».

È il commento del capogruppo del Pd in Consiglio regionale, Cristiano Shaurli, in merito al dramma che si è consumato a San Pietro, nelle Valli del Natisone. «Sono convinto che, se non si ritiene più importante la strumentalizzazione, si dovrebbe capire che, in casi come questo, non è il numero degli ospedali universalistici a salvare vite, ma un efficiente e pronto servizio di emergenza. Servono ambulanze attrezzate nei territori più isolati - aggiunge il capogruppo Shaurli - sapendo che comunque in casi gravi devono raggiungere gli ospedali per acuti come, grazie a collaborazione di operatori e amministratori, siamo riusciti già a fare nelle vallate pordenonesi».

E ancora, aggiunge Shaurli, «è la professionalità e la velocità degli operatori dell'emergenza a salvare vite. Ce lo dimostra l'esperienza del Trentino e per fortuna, non servono vittime per capirlo, è già uno dei capisaldi della riforma che prevede anche per le Valli del Natisone ambulanze di vallata dislocate lì e non a Cividale».

Queste, conclude Shaurli, «sono le risposte che i cittadini attendono davvero e, invece di cercare motivi per rallentare, gli amministratori delle Valli dovrebbero essere i primi a collaborare per una ancor più veloce e compiuta applicazione della riforma».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Deceduto per infarto, Shaurli (PD): «Servono ambulanze attrezzate nelle valli»

TriestePrima è in caricamento