Lite fra stranieri, Giacomelli (FdI): "Piazza Libertà fuori controllo, il sindaco intervenga"

"La situazione di degrado nei dintorni della stazione è esasperata ormai da anni con spaccio di droga, da continui bivacchi e frequenti episodi di violenze come avvenuto ieri, con uno scontro fra stranieri che si inseguivano in pieno giorno armati di coltello"

"Dopo l'ennesima lite fra extracomunitari, Fratelli d'Italia vuole porre fine agli episodi di degrado nelle zone limitrofe alla stazione centrale", a dichiarararlo è il consigliere regionale Claudio Giacomelli nel depositare in Comune una mozione che sollecita il sindaco a intervenire.

"La situazione di degrado nei dintorni della stazione - afferma Giacomelli - è esasperata ormai da anni, caratterizzata dallo spaccio di droga a cielo aperto, da continui bivacchi, nonché da frequenti episodi di violenze come avvenuto anche ieri, con uno scontro fra stranieri che si inseguivano in pieno giorno armati di coltello".

"Insicurezza e degrado"

"La tensione nelle vie limitrofe alla stazione - prosegue il Consigliere regionale - viene incrementata dalla presenza di numerose realtà che concorrono a creare un clima di insicurezza e degrado come il Centro diurno, il centro di accoglienza dell'ICS, il Silos o il bivacco di Piazza libertà, in un raggio di poche centinaia di metri, con la presenza di etnie diverse che paiono in pesante contrasto tra loro".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Situazione esasperata"

"Non dobbiamo dimenticare che la stessa area - ha aggiunto Giacomelli - è frequentata anche dagli studenti della scuola elementare e della scuola, nonché da numerosi anziani che si recano alla sede INPS di via Udine, ai quali va garantita la massima sicurezza possibile. È fondamentale che i triestini di quel quartiere possano vivere serenamente". "È fondamentale scongiurare l'insediamento, come paventato, di nuove realtà che possano compromettere una situazione già esasperata e fuori controllo. Pertanto - conclude Giacomelli - chiediamo al Sindaco di intervenire tempestivamente per la tutela del quartiere, prevedendo anche l'utilizzo di steward urbani, come sperimentato a Pordenone".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il ministro Speranza ha deciso: tampone obbligatorio per chi torna dalla Croazia

  • Tamponi al rientro dalle vacanze in Croazia: cosa dice l'ordinanza

  • Bonus da 600 euro, anche il consigliere regionale Franco Mattiussi tra i beneficiari

  • Rifiuta le sue avances e lui le sputa addosso: sconcerto in piazza Libertà

  • Nascondeva un arsenale da guerra in casa: arrestato 60enne a Muggia

  • Rientro dalla Croazia, Fedriga apre ai tamponi al confine

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TriestePrima è in caricamento