Degrado via dell’Agro, CasaPound: «Urgono risposte chiare su sistemazione casa diroccata»

«Motivo di preoccupazione per l’igiene, la sicurezza e la viabilità pubblica»

Si è svolto il 6 aprile un incontro coi residenti di via dell’Agro, ormai esasperati dal degrado della zona: «L’edificio diroccato, frutto dell’incuria della proprietà, è motivo di preoccupazione per l’igiene, la sicurezza e la viabilità pubblica - afferma Francesco Clun, responsabile di CasaPound Trieste - Da almeno 20 anni sindaci e assessori disattendono le promesse fatte ai residenti nel periodo elettorale di messa in sicurezza della zona - continua Clun - lavandosene le mani una volta ottenuti i voti».

«A spingere molti residenti a rivolgersi a noi - spiega il responsabile - non sono stati solo i tantissimi topi che ormai infestano il rione, ma anche la viabilità irregolare, la presenza di eternit e l’oggettiva svalutazione delle case di giovani e anziani abitanti nel rione; non possiamo accettare che in un rione abitato da migliaia di persone sorga un rudere abbandonato - continua Clun - oggettivamente rischioso per la salute dei cittadini».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Come CasaPound Trieste staremo vicino ai residenti presi in giro dalla politica tradizionale - conclude il responsabile della tartaruga frecciata triestina - attraverso una serie di iniziative concrete: presto presenteremo una richiesta di spiegazioni ufficiale al Comune, con le sottoscrizioni di tutti i residenti della zona, alla quale attenderemo risposte chiare e concrete: qualora la situazione rimanga immutata saremo pronti a difendere i diritti dei residenti anche con azioni forti».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bonus da 600 euro, anche il consigliere regionale Franco Mattiussi tra i beneficiari

  • Fotografa i bambini e poi scappa su un’auto blu: la segnalazione parte dal Carso

  • Il ministro Speranza ha deciso: tampone obbligatorio per chi torna dalla Croazia

  • Rifiuta le sue avances e lui le sputa addosso: sconcerto in piazza Libertà

  • Notte di San Lorenzo, ecco i 5 posti più belli dove ammirare le stelle cadenti a Trieste

  • Covid-19: quattro nuovi casi in Fvg, salgono i ricoverati in terapia intensiva

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TriestePrima è in caricamento